CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

"Filmspray", il cinema italiano escluso in vetrina a Firenze


Il cinema italiano escluso dalla distribuzione entra in carcere grazie a Film Spray, la terza edizione della rassegna cinematografica che si svolgerà a Firenze dal 14 al 16 aprile 2011 per il pubblico (a ingresso libero) nella chiesa di San Jacopo (via Faenza) e in contemporanea nelle carceri per i detenuti di Sollicciano e Montelupo (Firenze), Rebibbia (Roma), Santa Maria Maggiore (Venezia) e Porto Azzurro (Livorno). Inoltre gli stessi film saranno presentati presso la cooperativa agricola “Il Forteto” (Dicomano, Firenze), la scuola Lorenzo dei Medici a Tuscania, il Cineclub Montecatini a Montecatini Terme e, a New York, nei dipartimenti di cinema delle università Staten Island University CSI, University of North Carolina e Marist University.

Il Festival è organizzato dall’Istituto Lorenzo de’ Medici di Firenze, diretto da Fabrizio Guarducci, con il patrocinio del Comune di Firenze, Comune di Rocca Imperiale, Comune di Tuscania, Quartiere 1 di Firenze, Università americane (UNC, Marist University, Staten Island University) e Dipartimento di Storia dello Spettacolo dell’Università di Firenze.

Il concorso presenta 6 film italiani indipendenti che non hanno trovato spazio nella distribuzione italiana. Il film vincitore, decretato dalla somma dei voti del pubblico e dei detenuti in carcere, riceverà l’attenzione distributiva di UCI Cinemas e IRIS Film. I primi due film classificati saranno inoltre inviati in visione nei dipartimenti di Studi Italiani di cinematografia di varie università internazionali, a cura dell’Istituto Lorenzo de’ Medici. Ecco i titoli in concorso: il 14 aprile (ore 18.30) si parte con “Good bye Mr Zeus” (2010) di Carlo Sarti con protagonisti Chiara Muti e Fabio Troiano sulla storia di un giovane impiegato di banca tra stress e quotidianità, a seguire (ore 20.30) “L’uomo gallo” (2011) di Dario D’Ambrosi sulla storia vera raccolta dallo stesso regista nel periodo in cui si è fatto internare nell’ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano entrando in stretto contatto con quelle realtà. Venerdì 15 alle 18.30 si parte con “Maledimiele” (2010) di Marco Pozzi sulla drammatica storia di Sara, un’adolescente che precipita, in modo lento ma inesorabile, nell’abisso dell’anoressia. Alle 20.30 sarà la volta di “Sagrascia”, opera prima di Bonifacio Angius, un road movie interamente girato e ambientato in Sardegna tra realtà e personaggi onirici. Il 16 aprile alle 18.00 si parte con “La piccola A” di Salvatore D’Elia e Giuliano Ricci (una storia tutta al femminile, ambientata in un ospedale psichiatrico) e alle 20.30 l’anteprima del nuovo film di Aurelio Grimaldi, “L’ultimo re” che vede come attori Moni Ovadia e Isabell Rossinova. Tutti i film saranno presentati dai registi presenti a Firenze.

Tra gli eventi speciali la proiezione del film “I cinghiali di portici” (ore 22.30, 16 aprile), opera prima di Diego Olivares, un film sui tossicodipendenti e gli anni passati in un centro di recupero. Non manca l’attualità più stringente con la proiezione del documentario, in anteprima toscana, di “In questa vita” di Eitan Pitigliani sul terremoto in Abruzzo (ore 19.30, 16 aprile). Fuori concorso anche il cortometraggio “Il gusto del dispari” di Alessandro Fiero.

Sabato 16 aprile (ore 10.30, presso la chiesa di San Jacopo) si terrà il convegno “L’empowerment nella produzione, nella distribuzione e nei servizi cinematografici”, aperto ai vari operatori del settore cinema, in collaborazione con lo Studio Cervelin di Firenze.

"Questa iniziativa" – ha detto Fabrizio Guarducci, presidente dell’Istituto Lorenzo de’ Medici e ideatore della rassegna - "si ricollega al movimento pacifista dell’Empowerment, nato per sviluppare vie alternative per un’economia parallela e auto-organizzata dai settori emarginati della nostra società. Con FilmSpray si vuole far nascere quindi un circuito distributivo parallelo a quello convenzionale, che abbia un seguito stabile nel tempo e diventi un’alternativa reale per la circolazione del cinema prodotto in Italia ed escluso dai circuiti distributivi".

13/04/2011, 16:19