I Viaggi di Robi

Bellaria Film Festival 2011: "La Lista del Console",
la storia di Pierantonio Costa un novello
Oskar Schindler nell'eccidio in Rwanda


Alessandro Rocca racconta le imprese del Console italiano in Rwanda, che durante la guerra civile del 1994 trasse in salvo quasi 2000 persone, tra cui 375 bambini di un orfanotrofio della Croce Rossa.


Bellaria Film Festival 2011:
"Ai giusti che non conosciamo, a coloro che in quei 100 terribili giorni hanno cercato in qualunque modo e secondo le proprie possibilit di fare qualcosa per arginare il fiume in piena dellodio e della follia. Molti di loro, in particolare i ruandesi, hanno pagato con la vita la scelta di obbedire alla propria coscienza, alla propria fede religiosa, ai propri principi irrinunciabili. Di molti di loro non conosciamo il nome, n come e perch hanno agito per il bene anzich per il male. Anche per loro abbiamo realizzato questo documentario". Con queste parole dopo i titoli di coda si chiude il documentario "La Lista del Console" di Alessandro Rocca, opera incentrata sulla guerra civile scoppiata il 6 aprile 1994 in Ruanda e specialmente sulla figura di Pierantonio Costa il console italiano.

Durante i giorni del genocidio, come un novello Oskar Schindler, Costa, che non un missionario votato al sacrificio ma un noto imprenditore con famiglia, si mette a disposizione della popolazione locale, salvando molte vite umane dal massacro. Dalle voci dei testimoni e dei sopravvisuti, come anche dalle immagini, rese ancora pi cruente dalle splendide musiche di Fabio Barovero, il regista Alessandro Rocca riesce a raccontare un pezzo di storia di un paese e di una popolazione, documentando le atrocit della guerra, creando un film universale lontano dagli stereotipi, vicino alla gente, che riesce a far immedesimare lo spettatore al dramma.

"La Lista del Console" un'opera documentarista di qualit, da annoverare nel genere del documentario storico-sociale-pedagogico, un film da tramandare alle future generazioni, stilisticamente ineccepibile e riuscito.

02/06/2011, 18:55

Simone Pinchiorri