I Viaggi Di Roby

"La Cena delle Beffe": Zoagli omaggia Sem Benelli


Sabato 17 settembre 201, una giornata dedicata all’autore, tra le iniziative in programma la proiezione del film e una tavola rotonda In occasione dei settant’anni dall’uscita del film “La Cena delle Beffe” di Blasetti, Zoagli ha deciso di rendere omaggio a Sem Benelli, autore del dramma su cui la pellicola si basa, dedicando un’intera giornata alla sua opera.

Poeta, scrittore, drammaturgo, Sem Benelli, toscano d’origine, aveva scelto Zoagli come sua dimora, facendovi edificare, nel 1914 lo scenografico castello a picco sul mare. Anche per questo particolare legame tra l’autore ed il borgo, il Comune ha deciso di omaggiare la sua memoria con una giornata dedicata all’opera dell’artista, autore del celebre “La Cena delle Beffe” e di altre 30 opere teatrali.

Il pomeriggio si aprirŕ con una tavola rotonda alla quale prenderanno parte, tra gli altri, Sandro Antonini, biografo dell’artista, Roberto Trovato, professore di drammaturgia, Roberto Napolitano e Gianfrancesco
Grasso
responsabili del Fondo Benelli della Societŕ Economica di Chiavari. Interverrŕ inoltre il Sindaco di Zoagli Rita Nichel; modererŕ l’incontro Giulia Iannello, di Effetto Tyndall. La discussione toccherŕ tutti gli aspetti della vita e dell’opera di Benelli, dal rapporto con Zoagli, alle scelte politiche, in bilico fra adesione al fascismo e rivendicazione della libertŕ di pensiero. E’ previsto anche un reading di poesie dell’autore a cura di Mirna Brignole, Presidente dell’Associazione Culturale “L’Agave” di Chiavari.

A seguire, in serata, in Piazza San Martino, la proiezione del film tratto da una delle sue opere piů celebri, “La Cena delle Beffe”, del 1941, per la regia di Alessandro Blasetti. L’opera, entrata nella storia per aver proposto il primo seno nudo del cinema sonoro italiano, diede la popolaritŕ all’attore Amedeo Nazzari, che vi recitava al fianco, tra gli altri, di Osvaldo Valenti, Clara Calamai e Valentina Cortese.

L’evento č organizzato dal Comune di Zoagli, in collaborazione con l’agenzia di comunicazione BoccaccioPassoni e gode del patrocinio di Regione Liguria e Genova Liguria Film Commission.

13/09/2011, 14:25