I Viaggi Di Roby

Je viens d’Italie, una rassegna al Museo del
Cinema dedicata agli attori franco-italiani


Je viens d’Italie, una rassegna al Museo del Cinema dedicata agli attori franco-italiani
In occasione delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, l’Ambasciata di Francia e il Museo Nazionale del Cinema organizzano al Cinema Massimo, dal 1 al 4 ottobre 2011, la rassegna Je viens d’Italie, dedicata agli attori francesi di origine italiana che hanno magistralmente interpretato ruoli da protagonisti in film che sono diventati classici del cinema europeo.

L’omaggio sarà l’occasione per rivedere sul grande schermo, in lingua originale con sottotitoli elettronici in italiano, attori e film della storia del cinema: Jean-Paul Belmondo nel film "La mia droga si chiama Julie" di François Truffaut, Fabrice Luchini ne "Il ginocchio di Claire" di Éric Rohmer, Michel Piccoli ne "L’amico di famiglia" di Claude Chabrol, Chiara Mastroianni nella pellicola "Racconto di Natale" di Arnaud Desplechin, la coppia Yves Montand e Serge Reggiani nel film "Mentre Parigi dorme" di René Clair e Lino Ventura ne "L’armata degli eroi" di Jean-Pierre Melville.

"La storia dei rapporti - sottolinea Alberto Barbera. Direttore del Museo Nazionale del Cinema - fra il cinema italiano e quello francese è fatta di scambi continui e reciproche influenze, spesso altamente fruttuose e feconde di apporti che si sono rivelati importanti - quando non decisivi - nello sviluppo delle rispettive cinematografie. […] Per questo nostro contributo congiunto alle celebrazioni del Centocinquantenario abbiamo tuttavia deciso di mettere a fuoco un elemento marginale e forse non adeguatamente valorizzato: quello dei tanti attori “oriundi” che, provenienti dall’Italia ed emigrati in Francia (o esponenti della seconda generazione di italiani stabilitisi in territorio francese) sono diventati famosi nella cinematografia d’Oltralpe, pur conservando una qualche forma di legame, anche profondo, con il Paese e la cultura d’origine".

La rassegna mette in luce - continua S.E. Jean-Marc de La Sablière, Ambasciatore di Francia in Italia - "lo straordinario apporto creativo e umano dei creatori ed artisti di origine italiana, che hanno arricchito cosi tanto il nostro Paese e reso grande la storia del cinema francese. Questo testimonia la straordinaria vitalità dei legami artistici e di cooperazione tra i nostri due Paesi".

L’omaggio è realizzato in collaborazione con il Consolato Generale di Francia, l’Alliance française di Torino e Institut français.

22/09/2011, 18:02