-D30
I Viaggi di Robi

FESTIVAL DEI POPOLI Paola Piacenza e gli stati non stati


"In Nessuna Lingua del Mondo", un viaggio dal Baltico ai Balcani alla scoperta di due luoghi geograficamente vicini ma lontani socialmente dal mondo occidentale.


FESTIVAL DEI POPOLI Paola Piacenza e gli stati non stati
Vivevo negli ultimi mesi in uno stato per il quale non c un nome, n in russo n in tedesco, probabilmente in nessuna lingua del mondo, in uno stato tra la rassegnazione e lattesa. Con questa frase finale del tenente Franz Tunda a Joseph Roth in "Fuga senza Fine", che riassume lo spirito dell'opera, si chiude il documentario "In Nessuna Lingua del Mondo" di Paola Piacenza, un viaggio dal Baltico ai Balcani che racconta due luoghi socialmente lontani dal resto dell'Europa. Kaliningrad, l'ex Knigsberg, ossia lex capitale della Prussia orientale ed oggi exclave russa nel cuore di Schengen; e Tropoj, nel nord dellAlbania, sono le mete scelte dalla regista per descrivere come vi sia un mondo tanto vicino geograficamente all'occidente, ma ancora tanto arretrato e basato su regole arcaiche.

Il documentario si snoda tra racconti di vita e paesaggi "grotteschi", quasi irreali, dove le contraddizioni della contemporaneit raggiungono il proprio estremo, ponendo degli inquietanti interrogativi su cosa vi sia al di l dei confini europei dettati dal trattato di Schengen. Luoghi non luoghi, intrappolati dalla globalizzazione, senza una vera e propria identit nazionale, che sembrano sfuggire anche dalle carte geografiche.

"In Nessuna Lingua del Mondo" prodotto da Minnie Ferrara ina associazione con Luca Mosso e Giorgia Brianzoli.

14/11/2011, 20:33

Simone Pinchiorri