Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

A Castiglioncello l’ottava edizione di Parlare di Cinema


A Castiglioncello l’ottava edizione di Parlare di Cinema
Ottava edizione di Parlare di cinema a Castiglioncello dal 19 al 23 giugno 2012, la rassegna diretta da Paolo Mereghetti, nata con la prerogativa di offrire al pubblico la possibilità di colloquiare direttamente con chi il cinema lo fa in prima persona. Nella località toscana, da sempre meta prediletta dei nomi più prestigiosi della storia del cinema italiano, si cercherà di fare il punto attraverso incontri e proiezioni sullo stato dell'arte del nostro cinema.

La manifestazione prenderà il via martedì 19 giugno con l’inaugurazione della mostra fotografica, “Viaggi in Italia 3 – cinema sulle strade” a cura di Antonio Maraldi. Le linee guida dell’allestimento sono state suggerite da due film (che il pubblico di Castiglioncello potrà rivedere sul grande schermo): "La stazione" di Sergio Rubini e "Turné" di Gabriele Salvatores. I due film del 1990 sono perfetti esempi di quel Nuovo Cinema Italiano di cui si cominciava a discutere in quegli anni, il primo per la spazialità circoscritta (la stazione di un paesino pugliese), e il secondo per il suo girovagare lungo buona parte della penisola.

Ospite d’onore della giornata l'attrice Stefania Rocca che farà anche da “madrina” alla mostra fotografica.

Come da tradizione un'attenzione particolare è rivolta agli esordienti le cui opere verranno presentate al pubblico di Castiglioncello che avrà poi l'occasione di dialogare con i registi nel pomeriggio di venerdì 22 giugno in un incontro moderato da Paolo Mereghetti.

Le opere prime scelte quest'anno sono: "Scialla!" di Francesco Bruni, "Io Sono Li" di Andrea Segre, "I primi della lista" di Roan Johnson, Il paese delle spose infelici di Pippo Mezzapesa e "La kryptonite nella borsa" di Ivan Cotroneo.

“Cuore di mamma (e di papà). Disamina semiseria di un rapporto complicato” questo il titolo dell’incontro che avrà luogo sabato 23 giugno ore 18.30 e che mira a indagare il modo in cui il cinema italiano racconta il rapporto tra genitori e figli. Infatti, dopo aver raccontato di mariti fedifraghi e mogli vendicative, la commedia all’italiana si sta sempre più interessando al legame – spesso complicato e a volte conflittuale – che i figli hanno con i genitori: padri assenti? madri oppressive? figli ribelli?

Paolo Mereghetti ne parla con registi e attori che quest’anno hanno messo quel rapporto al centro dei loro film. Tra i nomi confermati Valeria Golino ("La kryptonite nella borsa"), Marco Giallini ("Posti in piedi in paradiso"), Lucio Pellegrini ("È nata una star?) "e tanti altri ospiti.

Nel programma, come di consueto, sono previsti incontri di cinema rivolti agli studenti e agli appassionati a cura di Antonello Catacchio. Quest’anno al centro degli incontri sarà il cinema di Roman Polanski e quello di Roger Corman.

13/06/2012, 17:29