!Xš‚‰

Su RaiStoria "L'Assedio" di Sarajevo secondo Bocchi


Su RaiStoria
In anteprima su RaiStoria sabato 10 novembre alle ore 23.00 il documentario "L'Assedio" di Giancarlo Bocchi, documentario iniziato nel 1994 e "rinnovato" nel 2012.

Vent'anni fa ebbe inizio l'assedio di Sarajevo, il più lungo della storia contemporanea.

Nel corso degli ultimi 20 anni il regista Giancarlo Bocchi ha filmato e ha scritto di Afghanistan, Birmania, Bosnia, Cecenia, Chiapas, Colombia, Kosovo, Irlanda del Nord, Libia, Libano, Palestina, Sahara occidentale, Somalia e Tajikistan.

Durante l'assedio ha lavorato a Sarajevo per oltre 6 mesi, realizzando in solitudine oltre 50 ore di riprese (in parte ancora inedite) e montando 4 film documentari: "Mille giorni di Sarajevo" (Primo Premio Arcipelago Film Festival, Roma, 1996) “Sarajevo Terzo Millennio” (Menzione Speciale – Anteprima del Cinema Italiano, Bellaria, 1996) "Morte di un pacifista" (Premio Trieste per il Nuovo Cinema Europeo, Trieste, 1998) e "Diario di un assedio”.

Nel 2002 ha interamente girato in Bosnia il film "Nemaproblema", interpretato da Labina Mitevska, Zan Marolt, Vince Riotta e Fabrizio Rongione. (Premio per la miglior regia all’Alexandria International Film Festival, 2004; Premio Speciale della Giuria al Festival di Annecy, 2004; Menzione Speciale della Giuria al Festival Internazionale di Mannheim-Heidelberg, 2004).

Qualche mese fa il regista ha scoperto e pubblicato i diari di guerra degli ufficiali serbo-bosniaci che assediavano la città e in precedenza aveva svelato, tra le altre cose, i retroscena dell'assassinio del pacifista Gabriele Moreno Locatelli, l'unico italiano morto a Sarajevo durante l'assedio.

08/11/2012, 08:53