Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

"Fabrizio Misce Caselli. Un Atleta, un Eroe,
un Uomo" in anteprima ad Odeon Firenze


Sarà proiettato in anteprima a Odeon Firenze, domenica 21 ottobre alle ore 11.00 (ingresso libero), "Fabrizio Misce Caselli. Un atleta, un eroe, un uomo" il documentario di Alessio e Claudio Focardi che nasce dalla volontà di raccontare la storia di un uomo che, in conseguenza di un trauma, si trova a vivere una vita completamente diversa da quella che avrebbe mai immaginato.

L’evento principale che ha generato l’idea di realizzazione del documentario è la partecipazione di Fabrizio, atleta disabile non professionista, ai campionati mondiali di canottaggio dopo soli 4 mesi di attività in questo sport.
Il film si sviluppa attraverso due piani narrativi che si intersecano fra loro. Quello principale è rappresentato dal racconto di questo arco di vita, realizzato attraverso le testimonianze delle persone e dei tecnici che sono stati vicino a Fabrizio e che lo hanno accompagnato e sostenuto lungo questo percorso. Si tratta dell’aspetto “patinato”, ufficiale, emozionante, del successo di un atleta vincente. L’arco temporale è di alcuni mesi: da quando Fabrizio entra a far parte della squadra nazionale ai risultati del campionato mondiale. All’interno di questo periodo i testimonials ci raccontano tutta la seconda vita di Fabrizio, dal suo incidente ad oggi.
L'altro è fatto dalla documentazione della sua quotidianità. (L’arco temporale è quello di una giornata). Vediamo Fabrizio nella sua vita privata e scopriamo il suo lato di UOMO di tutti i giorni, costretto a gestire la propria vita e quella della sua famiglia da una sedia a rotelle. Lo vediamo condurre una vita “normalissima”, ma gestita con una forza e una positività che non tutte le persone riescono ad avere e che lo fanno apparire agli occhi dei suoi figli come un vero EROE.

Il documentario è stato realizzato grazie alla disponibilità di uno staff di professionisti che hanno prestato la loro opera a titolo totalmente gratuito, con l’entusiasmo e la consapevolezza di mettere le proprie capacità tecniche ed artistiche al servizio di un’idea di grande valore sociale.

Il film ha avuto il Patrocinio della Comune di Firenze e della Provincia di Firenze ed il sostegno della Banca di Credito Cooperativo di Pontassieve.

Il documentario è stato realizzato grazie anche al supporto tecnico gratuito di Sony che ha messo a disposizione, tramite la propria concessionaria Project Italia, le ultime tecnologie nel formato super 35 per il cinema digitale.

20/10/2012, 15:21