Sudestival 2020

La settima edizione del Festival Docucity –
Documentare la Città dal 7 al 10 maggio


La settima edizione del Festival Docucity – Documentare la Città dal 7 al 10 maggio
Al via il 7 maggio la IV edizione del Festival Docucity – Documentare la città, manifestazione creata e organizzata a partire dal 2006 dall’Università degli Studi di Milano – Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione insieme al CTU – Centro di servizio per le tecnologie e la didattica universitaria multimediale e a distanza. All’organizzazione collabora anche il Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali.

15 opere in concorso (molte delle quali in anteprima milanese) realizzate da giovani registi italiani sul tema della città contemporanea. 2 premi in palio, assegnati da altrettante giurie: la prima, che attribuirà il Premio Docucity, è composta da docenti e esperti del settore, tra cui la regista Alina Marazzi e la produttrice Minnie Ferrara; la seconda, che conferirà il Premio del Pubblico, è formata da 50 studenti dell’Università degli Studi di Milano, appositamente preparati attraverso un Laboratorio di Critica Cinematografica, la cui discussione è coordinata dal regista Maurizio Nichetti.
4 giorni di proiezioni per scoprire attraverso gli occhi di giovani registi contemporanei le trasformazioni dei luoghi del nostro abitare quotidiano e le emozioni di coloro che li abitano.
4 sedi: il MIC – Museo Interattivo del Cinema in Viale Fulvio Testi 121; la Mediateca Santa Teresa, in via della Moscova 28; l’Aula Magna del Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione dell’Università degli Studi di Milano, in Piazza Indro Montanelli 14 a Sesto San Giovanni e WOW Spazio Fumetto, in Viale Campania 12 a Milano.

Tanti gli eventi collaterali con ospiti nazionali ed internazionali. Il Festival apre il 7 maggio al MIC con una giornata dedicata alla scoperta dell’affascinante mondo del documentario giapponese attraverso un’antologia di film inediti in Italia proposti dallo Yamagata International Documentary Film Festival alla presenza del regista Itaru Kato. Presso la Mediateca Santa Teresa l’8 maggio alle ore 18 incontro con Souq Film Festival e proiezione del film vincitore della sezione documentari "White Manor"; alle ore 21 Enrico Masi presenta il film "The Golden Temple" sulla trasformazione di Londra nei mesi precedenti le Olimpiadi 2012. Nella stessa sede il 9 maggio alle ore 21 il collettivo Ogino Knauss incontra il pubblico in sala in occasione della proiezione di "Dom Novogo Byta "sulla Mosca contemporanea, ulteriore tassello del pluriennale progetto RE:CENTERING PERIFERY.

Il 9 maggio alle ore 17.30 lo Spazio Fumetto WOW ospita un evento speciale dedicato a una selezione di cortometraggi di animazione realizzati dagli studenti dell’Università delle Arti di Tohoku (Giappone).
Sempre il 9 maggio alle ore 18.30, presso la Libreria Shake in Vicolo Calusca 10/F, Carlo Lucarelli presenta il nuovo volume/catalogo della collana Docucity dal titolo "Quasi Roma" (ed. it. Firenze, 2013), nel quale sono inclusi quattro suoi racconti.

Nella giornata conclusiva del 10 maggio alle ore 18, in Mediateca Santa Teresa, il regista americano J.P. Sniadecki introduce e discute con il pubblico il suo "People’s Park", un unico piano sequenza su una giornata nel parco di Chengdu nella provincia cinese di Sichuan.

Sempre presso la Mediateca Santa Teresa tutte le sere tra le 19 e le 21, ci saranno le proiezioni di [email protected], una selezione di opere che trattano alcune delle tematiche centrali per Expo 2015: ambiente, sostenibilità, mobilità, alimentazione e sviluppo urbano.

Il festival si chiuderà la sera di venerdì 10 maggio con la premiazione del Concorso Docucity 2013, cui seguirà la proiezione del film vincitore.

02/05/2013, 09:00