Meno di 30
I Viaggi di Robi

La programmazione di Rai Movie nella Giornata della Legalità


La programmazione di Rai Movie nella Giornata della Legalità
A vent’anni dalla strage di Capaci, Rai Movie rende omaggio alle vittime della mafia con la Giornata della legalità, una rassegna di film in onda giovedì 23 maggio dalle 6.45.

Si comincia con la lotta di un giovane magistrato che dovrà scontrarsi contro un potente barone siciliano e la mafia rappresentata dal massaro Turi Passalacqua nel film di Pietro Germi, In nome della legge. A seguire alle 8.30 la pellicola di Sergio Nasca, La posta in gioco, tratta da un instant-book di Carlo Bollino. Nel pomeriggio la Giornata della legalità prosegue con Il giorno della civetta di Damiano Damiani alle 14.15, fino a Il giudice ragazzino alle 19.40, diretto da Alessandro Di Robilant, passando per Le mani sulla città alle 16.05 di Francesco Rosi e La corsa dell’innocente alle 17.55 di Carlo Carlei.

Prima serata con Veronica Guerin - Il prezzo del coraggio di Joel Schumacher alle 21.15: tratto da una storia vera, il film vede Cate Blanchett vestire i panni di una giornalista del Dublin Sunday Indipendent, impegnata in una serie di inchieste contro i più potenti criminali locali legati al traffico di droga. Indagini che porteranno la malavita a vendicarsi. Alle 22.55 arriva l’attore Luigi Lo Cascio alias Peppino Impastato in I cento passi, pellicola diretta da Marco Tullio Giordana e incentrata sulla storia di un giovane coraggioso che attraverso una piccola radio locale riuscirà a contestare duramente i loschi affari dei mafiosi, pur pagando un prezzo altissimo. Peppino infatti verrà massacrato facendo passare la sua morte per un suicidio. Solo ora, a oltre vent’anni dall’accaduto, dei pentiti accusano il boss Tano Badalamenti di essere il mandante dell’omicidio per il quale si annuncia, nella prossima primavera, un processo.

Chiudono la giornata, La siciliana ribelle di Marco Amenta all'1.00, Galantuomini di Edoardo Winspeare alle2.50 e Arriva la bufera alle 4.32, diretto da Daniele Luchetti con Diego Abatantuono, Margherita Buy e Silvio Orlando.

22/05/2013, 13:32