Meno di 30
I Viaggi di Robi

MULTIPLEX - Attenti al matto, ma non solo...


Una notte nel multisala in cui lo scherzo si trasforma in dramma. Il nuovo film di Stefano Calvagna prova a colpire il pubblico giovane con i personaggi e con una storia di genere. Nel cast Francesca Romana Verzaro, Tiziano Mariani, Laura Adriani, Jacopo Troiani, Lavinia Guglielman, Federico Palmieri, Gabriele Mira Rossi, Giulia Morgani. Distribuito da Poker Entertainment sar nei cinema da gioved 27 giugno.


MULTIPLEX - Attenti al matto, ma non solo...
Lavinia Guglielman e Federico Palmieri in "Multiplex"
Stefano Calvagna ama il cinema. Non pu fare a meno di creare film, di stare dietro e davanti alla macchina da presa malgrado gli ostacoli oggettivi della sua vita. In questa calda estate 2013 arriva nelle sale addirittura con due film; il primo, "Multiplex" un horror/thriller ambientato in una multisala cinematografica dove, in puro stile americano, un gruppo di ragazzi a caccia di emozioni si fa chiudere dentro al termine dell'ultimo spettacolo. Il secondo "La Rabbia in Pugno", previsto al cinema per i primi di luglio.

Quello che non sa il gruppetto di amici che il custode pi pazzo del mondo lavora proprio l e non vede l'ora di perseguitare gli spettatori indisciplinati e fare giustizia a modo suo. Ma il pericolo non arriva solo dal custode maniaco e picchiatore (con tanto di pizzetto, torcia/manganello, anfibi e pantaloni militari) ma si nasconde vicinissimo ai ragazzi che dallo scherzo finiscono in una vera e propria tragedia.

Calvagna si arrangia come pu ambientando tutto in questa enorme multisala, e fra citazioni di spaghetti horror, astuzie di regia e movimenti di macchina di genere arriva a confezionare un film di mestiere. Quello che manca a "Multiplex", misteriosamente, il gusto. Cominciando dalla scelta degli interpreti, tutti piuttosto modesti e alcuni fuori ruolo, proseguendo con i dialoghi e la messa in scena, per finire con l'utilizzo della scenografia e delle luci. Il tutto sembra tirato via, oggetto di scelte sbagliate o superficiali.

Se non fosse per queste mancanze, "Multiplex" non avrebbe niente da invidiare alla massa di thriller/horror giovanili che ogni anno sbarcano da noi provenienti dagli Stati Uniti, riportando a casa a fine turno centinaia di migliaia di euro.

26/06/2013, 14:32

Stefano Amadio