I Viaggi Di Roby

Alessandro Gassman tra il ricordo del padre e l'esordio alla regia


Alessandro Gassman tra il ricordo del padre e l'esordio alla regia
Serata di grandi emozioni a L'Isola del Cinema, dove domenica 1° settembre, nella magica cornice dell'Isola Tiberina di Roma, è arrivato il talentuoso Alessandro Gassman. Tanti i fans e i fotografi in attesa dell'attore, giunto a L'Isola del Cinema per presentare il suo esordio alla regia cinematografica: "RAZZABASTARDA".

Nel giorno in cui ricorreva l'anniversario dalla nascita del padre Vittorio, Alessandro Gassman ha voluto rendergli omaggio dal palco dell‘Arena: "Oggi mio padre, se fosse qui con noi, avrebbe compiuto 91 anni. Gli sarebbe piaciuta molto una serata come questa". Il regista si è anche espresso con grande sensibilità sull'immigrazione e i diritti umani, temi che il film indaga in maniera profonda, affermando: "Finché il figlio di un immigrato che nasce in Italia non otterrà per diritto la cittadinanza italiana, il nostro non potrà considerarsi un paese civile".

Insieme all'attore e regista sono arrivati per l'occasione gli altri componenti del cast, a partire dal giovane coprotagonista Giovanni Anzaldo, bravissimo interprete nel ruolo del figlio Nicu, Sergio Meogrossi, nel film "il talebano", Andrea Paolotti, l'autore delle musiche Pivio, i produttori Cristiano e Niccolo' Cucchini e i responsabili del casting Franco Alberto e Federico Cucchini. Alessandro e gli altri protagonisti del suo splendido film sono stati accolti sul palco dell'Arena dal Direttore Artistico Giorgio Ginori e da Francesca Piggianelli, per ricevere gli applausi della platea gremita. I

l film "Razzabastarda" è un adattamento cinematografico tratto dalla pièce teatrale "Cuba and his Teddy Bear" di Reinaldo Povod, portato nei teatri italiani dallo stesso Gassman con il titolo "Roman e il suo cucciolo". E' la storia toccante del rapporto tra un padre immigrato romeno e suo figlio, cresciuto senza madre. Roman (Alessandro Gassman) è giunto in Italia trent'anni fa e nonostante le sue buone intenzioni, non è riuscito a districarsi dai giri dello spaccio di cocaina e dagli ambienti della piccola delinquenza. Ma Roman nutre un grande sogno: dare a suo figlio Nicu (Giovanni Anzaldo) un'esistenza diversa e migliore. Nella sua opera prima, Gassman commuove ed emoziona, mostrando con sincerità le debolezze e i limiti di personaggi pieni di umanità.

Il ha ottenuto numerosi riconoscimenti (tre Nomination ai Ciak d'Oro 2013 e due Nomination ai David di Donatello 2013), aggiudicandosi importanti premi. Presentato al Festival Internazionale del Film di Roma, è risultato vincitore del Premio Menzione Speciale Opera Prima e Seconda della Giuria. Il film ha inoltre ricevuto il Premio HAMILTON Behind the camera Opera Prima ai Nastri d'Argento, il Globo d' Oro (Miglior Attore) e ha vinto la IV edizione del BIF&ST - Bari International Film Festival.

03/09/2013, 10:49