Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

Documentario sulla vita di Giuliano Montaldo
allo Spazio Alfieri di Firenze


Documentario sulla vita di Giuliano Montaldo allo Spazio Alfieri di Firenze
Sarà il regista Giuliano Montaldo l’ospite dell’8/o appuntamento di Visioni Off, la rassegna cinematografica di cinema indipendente, domani, 23 ottobre, alle ore 21.30 allo Spazio Alfieri (via dell’Ulivo, 6, ingresso 5 euro) per presentare il documentario biografico “Giuliano Montaldo. Quattro volte vent’anni” di Marco Spagnoli.

Alle 21.15 sarà omaggiato Carlo Lizzani, recentemente scomparso, con la proiezione di 15 minuti di "Cronache di povere amanti" (in cui lo stesso Montaldo è attore).

Alle 21.30 la proiezione del documentario “Quattro volte vent’anni” che racconta i 62 anni di cinema di Montaldo, vissuti non solo da regista, da Genova a Roma, ma anche da attore, aiuto regista, sceneggiatore, ghost writer, produttore e per oltre 4 anni alla guida di Rai Cinema, l’unico regista italiano a vincere un Emmy, l’Oscar della televisione americana. “"Ho accettato la proposta di Marco" - spiega Montaldo - "di ripercorrere il passato, di mettermi a sua disposizione, anche perché, dopo una vita in cui entrando a Cinecittà mi salutavano ‘Ciao Giulià’, da un giorno all’altro hanno cominciato a chiamarmi maestro, è stato uno shock. Certo riflettendo sul titolo sarei da rottamare anch’io ma i rottamatori non li amo perché parlano solo dell’atto primo, eliminare, e non dell’atto secondo, cioè di ciò che c’è da fare dopo".

Il documentario (un biopic come si usa dire), intreccia pubblico e privato, fra foto, materiali d’archivio, documenti personali, vita, film, progetti, regie liriche, incontri (Fellini, Cassavetes, Leone, Simone Signoret, Volontè, Ingrid Thulin), lungo un percorso guidato dal racconto in prima persona dallo stesso Montaldo, una carrellata di aneddoti, ricordi, paesaggi di vita e carriera in un set brulicante di immagini di ieri e di oggi, arricchito dalle conversazioni con amici e colleghi (Lizzani, Francesco Bruni, Morricone). Amori, passioni, delusioni di un impagabile gentiluomo più che uomo di cinema.

22/10/2013, 13:34