I Viaggi Di Roby

"Gli invisibili", una nuova rassegna al Cecchi Point di Torino


Nell'ambito della programmazione cinematografica del Cecchi Point Hub Multiculturale di Torino, curata dall'Associazione Museo Nazionale del Cinema e da Videocommunity, gioved 30 gennaio alle ore 21,00 si inaugurer la rassegna Gli Invisibili curata dal regista Stefano Grossi.

Il Canto dei Nuovi Emigranti di Felice D'Agostino e Arturo Lavorato il 30 gennaio, La morte mi fa ridere la vita no! Piero Di Livorno di Todomodo il 26 febbraio, Il mio nome e Nico Cirasola di Giovanni Piperno il 26 marzo: tre documentari d'autore accomunati da un sottile filo rosso, quello dell'intransigenza esistenziale e artistica dei loro protagonisti, tre formidabili "lunatici": il grande poeta calabrese Franco Costabile, il cantautore livornese "di culto" Piero Ciampi e l'originale filmmaker pugliese Nico Cirasola.
I tre documentari verranno introdotti da tre brevi cortometraggi, tratti dalle pagine dei Diari del Novecento di Rodolfo Sonego, Alda Merini e Vittorio De Seta diretti dal curatore. L'ingresso alle proiezioni libero fino ad esaurimento posti disponibili in sala.

Il titolo di questa breve rassegna di cortometraggi e documentari e volutamente paradossale. I film che raccoglie, infatti, non rientrano affatto nella categoria di quelli che nessuno ha visto. Tutti hanno circolato nei festival, molti hanno avuto premi. I loro autori sono nomi noti del cinema italiano non solo documentario: da Felice DAgostino e Arturo Lavorato, ai Todomodo, Claudio Di Mambro, Luca Mandrile e Umberto Migliaccio a Giovanni Piperno. Perche dunque questi film sono Invisibili? Perche hanno difficolt a essere visti da un pubblico che non sia solo, per lappunto, quello dei festival: dove spesso si esaurisce la loro breve vita. Per questo li abbiamo scelti. Per questo vi suggeriamo di guardarli. Buona visione! Stefano Grossi.

Per maggiori informazioni: http://www.cecchipoint.it/

29/01/2014, 17:29