Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!X

LA' SUTA - Chi ha detto che in Italia non c' il nucleare?


Il documentario di Cristina Monti, Daniele Gaglianone e Paolo Rapalino su Saluggia


LA' SUTA - Chi ha detto che in Italia non c' il nucleare?
L sotto, proprio l: a Saluggia, un piccolo comune agricolo a quaranta chilometri da Torino, si trova il pi grande deposito italiano di scorie nucleari. Non un sito pensato ad hoc e collocato in una zona sicura, ma dagli anni '50 che l presente un centro di ricerca nucleare, un reattore sperimentale e un impianto di riprocessamento ed quindi l (in attesa di capire se ci sar mai un luogo adatto) che si accumulano le scorie: il problema (uno dei problemi...) quel luogo si trova in un "triangolo d'acqua", che se mai stato sicuro di certo non lo pi dall'alluvione del 2000, e le (piccole, per ora e per fortuna) perdite registrate in questi anni lo dimostrano.

Una potenziale bomba ecologica, anche perch i rifiuti tossici l presenti sono ancora in stato liquido e se ci fosse una perdita importante finirebbero dritti nel Po: su questa minaccia incombente, per cui l'Italia come troppo spesso accade guarda da un'altra parte, si concentrata l'attenzione di tre registi, Cristina Monti, Daniele Gaglianone e Paolo Rapalino, che hanno deciso di capire come si sia arrivati a questa situazione, cosa si possa fare e cosa si debba temere.

"La' Suta - La Nostra Eredit Nucleare in un Triangolo d'Acqua" un documentario dalla forma classica, senza troppi fronzoli perch non il caso di perdersi in formalit (anche se le animazioni sono davvero efficaci): capire il problema e diffonderne l'urgenza l'obiettivo, pienamente raggiunto. Ora nessuno potr pi dire che non sapeva...

04/06/2014, 21:00

Carlo Griseri