I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

CONTRORA - Un segreto che non si deve svelare


Una casa, una famiglia e un segreto nascosto per decenni fanno muovere la storia ricca di colpi di scena. Diretto da Rossella De Venuto


CONTRORA - Un segreto che non si deve svelare
Fiona Glascott in "Controra" di Rossella De Venuto
Una co-produzione italo irlandese, e i risultati si vedono. Il film di Rossella de Venuto concretamente riuscito e, con un budget relativamente modesto, si difende con onore nel confronto con altre opere di genere, anche di produzione internazionale.

"Controra, House of Shadows" un horror ambientato in Puglia con un inizio a Dublino dove vive la protagonista Megan, Fiona Glascott, con il marito italianoleo, Pietro Ragusa. I due tornano nel paese d'origine di leo e riprendono possesso della vecchia casa nobiliare, da tempo diabitata, che sin da subito mostra i segreti terribili per cui famosa.

Il segreto del film della De Venuto questa contaminazione tecnica e artistica con l'Irlanda: l'interprete principale Fiona Glascott perfetta nel suo ruolo di intrusa e, grazie alla sua stile britannico ( nata in Scozia) di recitazione (asciutto ma comunicativo e coinvolgente) trascina verso l'alto anche il livello degli interpreti italiani, ai quali si aggiunge Federico Castelluccio (Padre Nicola), il Furio della serie tv i Sopranos.

Coraggiosa, per i nostri canoni, e indovinata la fotografia di Ciaran Tanham, che riesce con poca tecnologia e tanto ingegno a creare degli interessanti chiaro scuri, immergendo spesso la scena in un buio di grande tensione.
Gli effetti speciali sono pochi ma adeguati alla situazione e aiutano non poco lo sviluppo della storia e i colpi di scena da brivido. Buona la scelta dei costumi di Antonella Cannarozzi, sia moderni sia d'epoca come le scene e l'arredamento curati da Sabrina Balestra.

Controra, prodotto al 28% con capitale irlandese e al 72 con euro italiani, sar in sala da gioved 5 in circa 30 copie ma gi si preannuncia un successo di pubblico e di vendite internazionali.

03/06/2014, 19:19

Stefano Amadio