FilmdiPeso - Short Film Festival

VENEZIA 71 - Giornata di star alla Villa degli Autori


VENEZIA 71 - Giornata di star alla Villa degli Autori
Lamore impossibile ai tempi della crisi nellIndia contemporanea nellopera prima "Labour of Love" di Aditya Vikram Sengupta, un viaggio urbano nel dolore di una famiglia nella periferia olandese in "Between 10 and 12" opera prima di Peter Hoogendoorn, i mille volti della citt eterna raccontati attraverso le vicende degli storici grandi magazzini MAS in "The show MAS go on" di R di Martino: sono questi i temi dei film in programma domani, marted 2 settembre, ai Venice Days.

Si parte alle ore 17 (Sala Perla) con "Labour of Love", racconto lirico di una coppia di giovani sposi costretta dalla spirale della recessione a stare lontana sullo sfondo di una Calcutta asserragliata dalla crisi. "Sullo sfondo di Labour of Love c' la recessione che ha colpito l'India pochi anni fa, migliaia di persone hanno perso il loro posto di lavoro senza preavviso" - spiega il regista - "Fabbriche e aziende sono state chiuse. Di fronte all'incertezza di perdere la propria occupazione, i due protagonisti sono costantemente sotto pressione per provvedere al loro sostentamento. Ma anche nelle avversit, sembrano possedere un'aura di serenit e il loro contegno aiuta a visualizzare una strana e confortante tranquillit".

Alle ore 22 (Sala Perla 2) sar proiettata lopera prima "Tussen - Between 10 and 12" di Peter Hoogendoorn che porta lo spettatore allinterno di una volante in cui due poliziotti hanno lamaro compito di dover trasmettere una cattiva notizia a una famiglia la cui vita rimarr sconvolta.

Il film sar preceduto dallevento speciale "The show MAS go on" della video artista R di Martino, un cortometraggio che gioca con il falso documentario per raccontare la storia dei grandi magazzini MAS - Magazzini allo Statuto - aperti ai primi del Novecento come negozio di lusso e diventati oggi magazzini del popolo. Un palcoscenico in cui il tessuto urbano si intreccia a scene recitate e citazioni cinematografiche. Nel cast Sandra Ceccarelli, Iaia Forte, Maya Sansa e Filippo Timi.

Il corto stato decretato vincitore del Premio Siae per lInnovazione, assegnato a un'opera della selezione italiana alle Giornate degli Autori che si distingua per l'attenzione ai nuovi linguaggi, l'originalit dell'approccio espressivo, la modernit di un autore che la Siae vuole accompagnare nel suo percorso di crescita. La Siae assegna inoltre il Premio Speciale Siae per la Creativit al regista Stefano Sollima per l'insieme della sua attivit e la realizzazione della mini-serie "Gomorra" prodotta da Cattleya in associazione con Fandango.

Tra gli eventi collaterali della giornata lincontro "The winner is... i Premi servono ai film documentari?" (ore 15, Villa degli Autori): all'indomani della decisione dell'Accademia dei David di Donatello di conferire al documentario la stessa dignit dei film lungometraggi (con una sola modalit di votazione), l'incontro, moderato da Maurizio Sciarra (100autori) e Gerardo Panichi (Doc/it), vuole fare il punto sul se e sul quanto i premi servano alla vita di un film documentario: per aumentare la sua visibilit, per conquistargli una distribuzione, per spingerlo a ottenere contratti di vendita televisivi e quant'altro. Allincontro sono stati invitati: Elisa Amoruso, Mario Balsamo, Alberto Barbera, Piero Cannizzaro, Enrico Caria, Christian Carmosino, Annamaria Granatello, Cinzia Masotina, Federico Pedroni, Giovanni Piperno, Andrea Purgatori.

Alle ore 16 il forum "China Film Forum - Il Cinema Cinese nel Mondo: Opportunit e strategia" promosso da Giornate degli Autori e Xinhua News Agency in accordo con La Biennale di Venezia e 2014 Chengdu Creativity Design Week (Hotel Excelsior - Spazio Incontri Venice Film Market). Il cinema cinese conosce oggi un'espansione spettacolare e significativa sul mercato interno e affronta la sfida col mercato internazionale. Il cinema italiano si interroga sul modo migliore per rilanciare una sintonia tra due culture che in passato sono state gi pi volte collegate per merito di maestri come Giuliano Montaldo o Bernardo Bertolucci. Grazie alla citt di Chengdu, all'agenzia di stampa Xinhua e alle associazioni degli autori di cinema, il Forum sar l'occasione per una narrazione sulla creativit dell'industria culturale cinese. Tra gli ospiti: Roberto Barzanti (Giornate degli Autori) e Ren Janmin (Ambasciata di Cina in Italia). A moderare lincontro: Andrea Purgatori (100autori) e Jiang Yan (Deputy Director of European HQ Xinhua News Agency). Interviene Giuliano Montaldo (Anac).

In serata, alla Villa degli Autori Trentino Marketing e Trentino Film Commission si associano ai Venice Days per l'insolito varo di una produzione indipendente italiana che si segnala per l'originalit tematica e la combinazione produttivo/distributiva che la accompagna nelle sale dall'11 settembre. Si tratta di "Vinodentro", il nuovo film di Ferdinando Vicentini Orgnani, un singolare noir faustiano che ruota intorno alla passione per l'enologia d'autore.

A fare gli onori di casa, oltre ai produttori del film (Alba Produzioni e Moodyproduction), ai distributori di Nomad Film e al regista Ferdinando Vicentini Orgnani, saranno alcuni dei protagonisti: il "Professore" Lambert Wilson (Uomini di Dio, Moliere in bicicletta), la "donna del mistero" Daniela Virgilio (Romanzo criminale - la serie) e la star emergente Gianmaria Martini (Romanzo di una strage, Diaz). Insieme a loro, per dar vita a un autentico "evento musicale", l'autore delle musiche Paolo Fresu che eseguir una suite musicale dal film insieme a Daniele Di Bonaventura.

01/09/2014, 14:17