I Viaggi Di Roby

SOLDATO SEMPLICE - Un Patacca al Fronte


Opera prima di Paolo Cevoli, comico di Zelig amatissimo dal pubblico per il suo assessore romagnolo incapace. Il suo film non riesce per ad avere un carattere definito, privo di una spina dorsale e di un'idea cinematografica forte o almeno resistente. Con lo stesso Cevoli, Luca Lionello, Massimo De Lorenzo, Antonio Orefice ed Ernesto Mahieux sar in sala da gioved 2 aprile distribuito da Koch Media


SOLDATO SEMPLICE - Un Patacca al Fronte
Paolo Cevoli in "Soldato Semplice" dal 2 aprile al cinema
Non proprio da considerare riuscita l'operazione cinematografica di Paolo Cevoli. Il divertente assessore romagnolo di Zelig scrive e dirige "Soldato Semplice", film ambientato durante la Prima Guerra Mondiale dove un plotone di soldati italiani impegnato a combattere il nemico austriaco.

Gli ingredienti, compreso il centenario dell'inizio del conflitto, ci sarebbero ma quello che manca la capacit di dare al tutto la forma di un film. Cevoli e i suoi commilitoni, comandati dal sergente Mazzoleni interpretato da un Luca Lionello ingiustificatamente sopra le righe, sono tutti poco credibili nei ruoli e nelle situazioni il che fa piombare a terra l'attenzione e il coinvolgimento dello spettatore.

Oltre appunto alla poca accortezza nel creare i personaggi e curare i dettagli, dalla scenografia ai costumi, dall'attrezzeria ai dialoghi, Cevoli non riesce proprio nella costruzione del crescendo cinematografico aggiungendo a delle riprese spesso troppo elementari un montaggio che, invece di montare, slega la storia e gli eventi.

E il regista e protagonista non riesce neanche a trasportare la comicit romagnola nel film, limitandosi alla ripetizione eccessiva delle sue battute televisive migliori, tormentoni che per hanno senso solo se proposti in un contesto limitato nel tempo come lo sketch televisivo ma che ripetuti nell'arco di una storia hanno spesso un effetto contrario.

01/04/2015, 19:10

Stefano Amadio