Seeyousound - International Music Film Festival
I Viaggi Di Roby

CORTI D'ARGENTO 2015 - Le cinquine finaliste


Anche una ‘cinquina’ per l’impegno sociale. Insieme ai finalisti in corsa per i Nastri. Alla Casa del Cinema di Roma la premiazione martedě prossimo 14 aprile ore 12.


CORTI D'ARGENTO 2015 - Le cinquine finaliste
Annunciati i finalisti dei Corti d’Argento 2015. Sono stati selezionati dai Giornalisti Cinematografici SNGCI tra i film di fiction e animazione– realizzati nel 2014- prevalentemente presentati in una ventina di Festival italiani (specializzati e non) che danno sempre maggiore attenzione al mondo del cinema breve.

Sono, per la fiction: Jonas Carpignano (A Ciambra), Roberto De Feo e Vito Palumbo (Child K), Fulvio Risuleo (Lievito madre), Davide Labanti(L’impresa) e Nicola Ragone (Sonderkommando). In questa ‘cinquina superfinalista’ scelta nella dozzina finale (č leggibile nella pagina successiva), sarŕ proclamato il vincitore del Nastro d’Argento per il miglior cortometraggio di fiction.

Sei eccezionalmente i finalisti per l’animazione: Simone Massi (L’attesa del Maggio), Mauro Carraro (Aubade), Maria Di Razza (Facing off),Massimo Ottoni e Linda Kelvink (Imperium vacui), Pier Paolo Paganelli(La valigia), Francesco Aber e Alessandro Mattei (The age of rust).

FICTION

La ‘cinquina’ in gara per il Nastro

-A CIAMBRA di Jonas Carpignano

-CHILD K di Roberto De Feo e Vito Palumbo

-LIEVITO MADRE di Fulvio Risuleo

-L'IMPRESA di Davide Labanti

-SONDERKOMMANDO di Nicola Ragone

Questi cinque film sono stati scelti tra i 12 titoli della selezione finale. Ecco gli altri 7 finalisti

-D.U.G.U. di Michela Andreozzi

-IL PREMIO di Francesca Mazzoleni

-IL SERPENTE di Nicola Prosatore

-MONA BLONDE di Grazia Tricarico

-ORE12 di Toni D’Angelo

-REMEMBER di Federico Zampaglione

-THRILLER di Giuseppe Marco Albano


ANIMAZIONE

I sei finalisti

-L’ATTESA DEL MAGGIO di Simone Massi

-AUBADE di Mauro Carraro

-FACING OFF di Maria Di Razza

-IMPERIUM VACUI di Massimo Ottoni e Linda Kelvink

-LA VALIGIA di Pier Paolo Paganelli

-THE AGE OF RUST di Francesco Aber e Alessandro Mattei


LA CINQUINA PER IL SOCIALE

Il Direttivo del Sngci- che ha scelto i finalisti tra gli oltre 100 titoli presi in considerazione quest’anno- consegnerŕ con i Nastri anche premi e menzioni speciali. Segnala intanto, oltre le due tradizionalmente in gara per i Nastri fiction e animazione, una terza ‘cinquina’ di film di particolare impegno anche per la loro attenzione ai temi del sociale.

- A new family di Simone Manetti
- A tutto tondo di Andrea Bosca
- Il sorriso di Candida di Angelo Caruso e Rita Bugliosi
- Sulla poltrona del Papa di Cristiana Capotondi
- Un’altra storia di Gabriele Pignotta.

LA SELEZIONE PER IL CINEMASTER DI STUDIO UNIVERSAL

Il Sindacato, infine, ha indicato oltre la selezione ufficiale anche quest’anno una rosa di giovani autori, tra i quali Studio Universal sceglierŕ il vincitore del Cinemaster 2014, per un regista giovane particolarmente promettente: trenta giorni di stage a Hollywood.

Il Nastro ai migliori corti di fiction e animazione, i premi e le menzioni speciali e il vincitore del Cinemaster saranno annunciati martedě prossimo, 14 Aprile, a Roma, alla Casa del Cinema.

Realizzare un cortometraggio in Italia non č facile ma č possibile. Lo conferma il numero molto alto (circa 1.500) dei titoli italiani prodotti ogni anno. Il problema č semmai garantire una vita al film, nell’ assenza quasi totale di un ‘vero’ mercato del cortometraggio.
A supplire il ruolo della distribuzione in sala c’č infatti solo la rete dei festival. Nell’ambito televisivo poi, gli spazi sono molto ridotti e stenta a decollare anche la Rete.

Per questo con un’iniziativa condivisa dal SNGCI con il Centro Nazionale del Cortometraggio alcuni corti finalisti dei Nastri d’Argento che non hanno ancora distribuzione verranno presentati dai loro autori, alla Casa del Cinema, prima della premiazione, ad una platea di potenziali compratori, con l’idea di realizzare, prima della premiazione, un piccolo ‘pitch forum’ volto a valorizzare i film scelti dai giornalisti cinematografici quest’anno.

10/04/2015, 11:37

La Redazione