FilmdiPeso - Short Film Festival

IL NEMICO - UN BREVIARIO PARTIGIANO - Zamboni e la reunion


Nel documentario di Federico Spinetti i CSI, storica band post-punk italiana, si ritrovano a quindici anni dallo scioglimento-


IL NEMICO - UN BREVIARIO PARTIGIANO - Zamboni e la reunion
Massimo Zamboni
Massimo Zamboni,chitarrista e co-fondatore dei CSI, a quindici anni dallo scioglimento della storica band post-punk italiana, riunisce alcuni componenti del gruppo nella splendida cornice del teatro sociale di Gualtieri.Su proposta del regista Federico Spinetti, i componenti del gruppo, Giorgio Canali, Gianni Maroccolo, Francesco Magnelli e la cantante Angela Baraldi, danno vita a qualcosa che non una vera e propia reunion, ma forse piuna riflessione storica ed estetica sul concetto di Resistenza.

Zamboni vuole mettere in scena il testo de Il Nemico, e nel frattempo mostra alla troupe del film i suoi luoghi dellinfanzia, vissuta tra la campagna di Reggio Emilia e i luoghi della Resistenza, aprendosi ad interessanti parentesi autobiografiche. Entriamo nella fucina letteraria dellex chitarrista dei CCCP e CSI, che sta ultimando il suo romanzo,"Leco di uno sparo"(Einaudi), testo"molto personale" nato da un appunto di tre pagine su un suo ricordo familiare legato ad un fatto di sangue e politico. Lelemento autobiograficodiventa dunque il pretesto narrativo, intorno al quale si dipana poi tutto il documentario.

"Il Nemico - Un Breviario Partigiano" un ibrido tra film musicale, biografico e storico. Dal primo epico incontro di Zamboni con Giovanni Lindo Ferretti a Berlino per passare ai concerti da Carpi al Tuvat, persi nellEmilia Paranoica,fino alle prove della band nei magnifici spazi spettrali di un teatro di provincia che sta per rinascere a nuova vita. Un documentario che mixa letteratura, impegno civile e avanguardia musicale italiana e che in qualche modo cerca di fare luce su un periodo oscuro della Resistenza e le sue rappresentazioni. Fa piacere rivederedi nuovo ancora sul palco, insieme agli ex CSI, Danilo Fatur, artista del popolo.

19/04/2015, 21:00

Duccio Ricciardelli