CINECITT SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

I vincitori della quarta edizione del VideoMakerFilmFestival


I vincitori della quarta edizione del VideoMakerFilmFestival
CATEGORIA VIDEOMAKER
Premio "Camera d'Oro" Migliore Cortometraggio (ex-aequo)

FERDINAND KNAPP di Andrea Baldini
Motivazione: Ferdinand Knapp ha il coraggio di una storia potente e lo sguardo visionario che richiama il Polanski dei primi cortometraggi. Il nitore del bianco e nero ed una regia rigorosa e barocca insieme ci regalano un'opera potente che rimane impressa.
A SERIOUS COMEDY di Lander Camarero
Motivazione: Lander Camarero pregevole sotto molteplici aspetti tecnici e artistici, ma viene avvalorato dal fatto che l'opera oltre a parlare di una patria straniera, riesce a coniugare in s humor leggero e la drammatica tensione di un popolo.
Premio "Camera d'Argento" della Giuria Popolare
NUVOLA di Giulio Mastromauro
Menzione Speciale Migliore Interpretazione Maschile
DOMINIQUE PINON in Ferdinand Knapp
Motivazione: Interpretare la follia quanto di pi complicato per un attore. Dominique Pinon vi riesce senza ricorrere a tecniche o mestiere ma trovando una chiave personalissima che a tratti ci fa dimenticare di assistere ad una finzione.
Menzione Speciale Migliore Interpretazione Femminile
LAURA SCHETTINO in L'Ultima Partenza
Motivazione: Laura Schettino una rivelazione. Dura, altera ma anche fragile, d spessore e forza drammatica ad un ruolo che altrimenti sarebbe stato di spalla. Grazie alla sua autentica interpretazione quella mamma diventa la madre di tutti noi.
Menzione Speciale Tecnica - Targa Videomaker Film Festival
LA VALIGIA di Pier Paolo Paganelli
Motivazione: La Valigia un piccolo gioiello che fonde una storia forte con un linguaggio semplice e lirico grazie ad un protagonista commovente e di cui facile affezionarsi. La resa tecnica in stop motion, poco utilizzata in Italia, lo pone ad un livello internazionale.

CATEGORIA SCUOLE
Premio "Camera d'Oro" Migliore Cortometraggio

DALLA CIMA DEL GRATTACIELO di Federico La Rosa dell'Istituto "C. I. Giulio" di Torino
Motivazione: Per aver trattato il tema dell'adolescenza: periodo di crescita ineludibile, difficile e allo stesso tempo capace di scatenare emozioni uniche e di rara bellezza. Una narrazione che permette a chiunque, adolescende o adulto che sia, di identificarsi nei personaggi e nelle vicende che essi vivono.

"SOTTO LO STESSO CIELO" - sezione fuori concorso in collaborazione col CPM Film Festival di Minsk
Premio Migliore Cortometraggio della Giuria Popolare

FOCUS di Maria Matusevich

03/05/2015, 16:42

Simone Pinchiorri