I Viaggi Di Roby

DAVID DI DONATELLO 2015 - Gli autori di "Io Sto con
la Sposa": "Felici per l'ennesimo riconoscimento
al valore artistico e politico del nostro film"


DAVID DI DONATELLO 2015 - Gli autori di
Una scena di "Io Sto con la Sposa"
"Io Sto con la Sposa" di Antonio Augugliaro, Gabriele del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry, presentato nella sezione Orizzonti - Fuori concorso alla 71 Mostra del Cinema di Venezia e dopo aver partecipato a quasi 40 festival in giro per il mondo, entra nella cinquina dei David di Donatello 2015 per la categoria Miglior Documentario di Lungometraggio. Il film uscito nelle sale distribuito da Terenzio Cugia per Cineama stato prodotto da Gina films in associazione con DocLab di Marco Visalbeghi. E stato finanziato da 2.617 produttori dal basso attraverso una potente campagna di crowdfunding. E un film documentario ma anche un'azione politica, un atto di disobbedienza civile nato da una storia reale che fa riflettere. finanziato dalla rete diventato un caso.

I registi a proposito della nomination si dichiarano "Felici per l'ennesimo riconoscimento al valore artistico del nostro film e al valore politico del nostro atto di disobbedienza civile e aggiungono - sarebbe l'ora che anche la politica battesse un colpo e dicesse da che parte sta. Lo chiedono i nostri tremila crowdfunders e gli oltre 130mila spettatori che hanno visto il film al cinema e nelle proiezioni dal basso in tutta Italia e in altri 25 paesi del mondo" I registi spiegano come dal naufragio di Lampedusa dell'ottobre 2013 da cui si salv il nostro "sposo" Abdallah, la situazione in frontiera non affatto cambiata - e aggiungono - nonostante gli sforzi della Marina e della Guardia Costiera, di viaggio si continua a morire. Soltanto una politica di semplificazione dei visti per la Siria e i paesi africani potr porre fine a questa tragedia. La politica pensi a fermare le guerre piuttosto che le persone."

11/05/2015, 21:38