Meno di 30
I Viaggi di Robi

FESTA CINEMA ROMA - "Filmstudio Mon Amour"


Toni D'Angelo racconta la storia del cineclub pi famoso della Capitale. Tanti volti noti tra gli spettatori e gli organizzatori. Un luogo di cinema necessario. INTERVISTE


FESTA CINEMA ROMA -
Nanni Moretti e Armando Leone del Filmstudio
I luoghi di incontro culturale sono una specie in via d'estinzioni: cineclub, teatri off, caff letterari chiudono a ritmi incessanti ma il Filmstudio, punto di riferimento per i cinefili romani e non solo, ancora l a proporre i suoi film d'autore e le sue rassegne indipendenti.
Toni D'Angelo racconta la storia di questo luogo, dalla fondazione, alla met degli anni 60, fino all'oggi passando per il lungo periodo di chiusura negli anni 90. Fasti e miserie mai dedicati alle masse ma sempre attenti al nuovo cinema e alle esigenze di un pubblico affamato di novit.

Tra interviste e repertorio, D'angelo racconta, con la sua voce narrante, non del tutto scorrevole, un pezzo del nostro cinema moderno e di una Roma vivace e interessata alla cultura che non esistono pi.

Da Moretti e Verdone ai Taviani, da Apr a Silvestri, autori e critici hanno usato questo luogo per ampliare conoscenze e mostrare il proprio lavoro e adesso raccontano i loro ricordi a toni D'Angelo senza mai scadere nel nostalgico.

"Filmstudio Mon Amour", dopo la presentazione a Roma, uscir sicuramente al Filmstudio ed in attesa di un accordo per la distribuzione in altre sale.

21/10/2015, 15:48

Stefano Amadio