I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

FESTA CINEMA ROMA - "Alaska", sulla grandezza dell'amore


Claudio Cupellini firma la storia di una relazione tra due giovani, piena di imprevisti ma che continua malgrado i dubbi e le sfortune. Con Elio Germano


FESTA CINEMA ROMA -
Astrid Bergs Frisbey ed Elio Germano in "Alaska" di Claudio Cupellini
La selezione ufficiale della Festa del Cinema di Roma si conclude, per i titoli italiani, con "Alaska" di Claudio Cupellini. Fausto, Elio Germano, e Nadine, Astrid Bergs Frisbey si innamorano e la loro storia tra alti e bassi, tra dentro e fuori, il cuore del film. Un grande amore che non si perde neanche davanti alle disgrazie o alle fortune pi grandi, in grado, alla fine, di sopravvivere su tutto.

"Alaska" appare ben scritto e funziona sia nei personaggi sia nei dialoghi e anche la regia di Cupellini riesce spesso a velocizzare il ritmo lento della classica love story, con qualche punta di ironia e ambientazioni di tutto rispetto.
Forse un po' troppo lungo in alcune sequenze che appesantiscono la storia nel suo insieme; ad esempio l'epilogo dell'amico Sandro, un ottimo Valerio Binasco, sembra troppo trascinato e non originalissimo.

Nel cast anche Elena Radonicich, Paolo Pierobon e Pino Colizzi.
Un film di qualit internazionale che, senza toccare vette di eccezionalit, rimane alto e soddisfacente per un pubblico capace di apprezzare il genere

23/10/2015, 14:27

Stefano Amadio