Meno di 30
I Viaggi di Robi

"Indro. L'Uomo che Scriveva sull'Acqua" il 22
luglio su Sky Arte ed in autunno al cinema


Il documentario "Indro. L'Uomo che Scriveva sull'Acqua" di Samuele Rossi, su Indro Montanelli con Roberto Herlitzka e Domenico Diele, sar trasmesso su Sky Arte il 22 luglio in occasione del quindicennale dalla morte dello scrittore ed avr una circuitazione nelle sale dessai in autunno.

Un viaggio fra luci e ombre di una delle voci pi discusse ed autorevoli del giornalismo italiano: Indro Montanelli, uomo controverso, spesso feroce, coraggioso, sincero, intellettualmente spericolato, ma anche esibizionista senza pudore, costantemente al centro di critiche. Un giornalista e un intellettuale che ha raccontato instancabilmente le vicissitudini del lungo e tormentato secolo Italiano, dagli anni '30 fino alla propria morte nel luglio del 2001, rispondendo sempre ad un unico obbligo: poter fare, soltanto, una cronaca di fatti e di parole veri. Cosa si nasconde per dietro questa voce ferma e risoluta? E quale animo dietro la tanto controversa schiettezza, la sagace ironia, la durezza dei toni, l'ostinata impossibilit di accettare compromessi e padroni?
Partendo da queste riflessioni il film indaga la complessa personalit di Indro Montanelli mettendo in luce i motivi che lo hanno reso una figura spesso al centro di animate discussioni fino ad essere posto ai margini di un'Italia in cui pi non si riconosceva verso la fine della propria vita.

A caratterizzare il lavoro sar un'accurata selezione di alcune delle pi sorprendenti pagine (di cronaca e non) dei suoi scritti, riportati a viva voce nell'intensa ricostruzione evocativa di cui si renderanno protagonisti gli attori Roberto Herlitzka e Domenico Diele, rispettivamente nei panni del Montanelli maturo e di quello giovane, con cui si offrir allo spettatore lopportunit di muoversi nella complessa ragnatela biografica di un'esistenza che ha attraversato l'intero ultimo secolo italiano. Si ricostruir cos l'avvincente e contraddittorio sguardo di un uomo che ha saputo costantemente mettere il lettore davanti a tutto, rifiutando qualsiasi genere di compromesso con il potere e preferendo sempre la propria libert ed autonomia.

Non mancheranno a tal fine una serie di preziosi interventi di alcuni dei pi importanti giornalisti, scrittori e colleghi che con Montanelli hanno condiviso una parte significativa del percorso professionale o che con lui si sono confrontati partendo alle volte anche da posizioni molto distanti. Questi contributi permetteranno cos di ricavare un'immagine variegata e spesso controversa, quasi come di un prisma e dei suoi articolati fasci di luce.

13/07/2016, 16:49

Simone Pinchiorri