Festival del Cinema Citt di Spello
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 73 - "Ombre dal fondo" raccontare il mondo


Paola Piacenza racconta Domenico Quirico, giornalista, inviato de La Stampa, che fa una panoramica sulla sua vita e sulla professione del raccontare


VENEZIA 73 -
Domenico Quirico nel doc "Ombre dal fondo" di Paola Piacenza
Cosa significa essere giornalista oggi. Domenico Quirico, inviato de La Stampa, prova a dare la sua interpretazione di questa professione nel documentario "Ombre dal Fondo" diretto da Paola Piacenza; una lunga intervista al giornalista che nel 2013 venne rapito in Siria e liberato dopo oltre 150 giorni di prigionia.

Una vita al servizio della notizia, quella di Quirico, che nel corso degli anni ha visto e raccontato guerre e conflitti maturando la convinzione che essere giornalista comporta una enorme responsabilit nei confronti delle persone che si vanno a raccontare (o a non raccontare), molta meno verso i lettori.

"In Ruanda ad esempio - dice Quirico - siamo arrivati tardi, quando il massacro era gi stato compiuto. E l ho capito che se fossimo stati presenti prima, a raccontare i fatti, avremmo salvato sicuramente molte vite".
Esserci o non esserci, dunque, andando oltre la professione, pu fare la differenza.

Paola Piacenza segue Domenico Quirico attraverso le sue parole e il suo lavoro; una trasferta in Ucraina, sul fronte interno di guerra, ma anche nei luoghi del passato, dalla vecchia sede de La Stampa fino in Siria, dove le bombe cadono sempre a poche decine di metri dalla macchina da presa. L'intervista forse un po' fissa sul volto di Quirico, malgrado non cali d'interesse nei contenuti, con il film che riprende quota quando le immagini dal mondo, da sole, riescono a rafforzare i gi chiari concetti del giornalista.

10/09/2016, 11:01

Stefano Amadio