Festival Internazionale della Cinematografia Sociale \
!Xš‚‰

Alla 15a edizione del RIFF una rassegna su Sarajevo


Alla 15a edizione del RIFF una rassegna su Sarajevo
Alla quindicesima edizione del RIFF di Roma sarà presentata una Rassegna su Sarajevo", in occasione del il ventennale della fine della guerra in Bosnia

Il regista Giancarlo Bocchi presenta 4 documentari su conflitti, guerre e diritti civili.

Nei primi anni ’90, dopo diversi viaggi nella Sarajevo assediata, il regista Giancarlo Bocchi inizia a girare da solo documentari su conflitti, guerre e diritti civili. Nel corso degli ultimi quindici anni ha filmato e ha scritto di Afghanistan, Birmania, Bosnia, Cecenia, Chiapas, Colombia, Kosovo, Irlanda del Nord, Libia, Libano, Palestina, Sahara occidentale, Somalia, Tajikistan.
All’inizio degli anni ’80 Bocchi realizza i primi documentari, lavori di videoarte e alcune videoinstallazioni. Nel 1982 gira il documentario: "Guerra alla Guerra", con Lawrence Ferlinghetti e Allen Ginsberg. Seguiranno una decina di documentari sull’arte e la cultura (Bacon, Picabia, Malevich e altri) tra i quali quelli realizzati insieme ai maestri del Surrealismo Paul Delvaux e André Masson.

"L’Assedio – Mille Giorni a Sarajevo" diretto da Giancarlo Bocchi, (già premiato nel 1996) uscito nel 2012 è l’unico documentario interamente realizzato durante i 4 anni dell’assedio e racconta la storia di 3 abitanti di Sarajevo, 3 persone che lottarono per non diventare impiegati della guerra.
In questa interessante rassegna dedicata alle opere del regista parmense verranno anche proiettati "Diario di un Assedio" presentato in anteprima mondiale al Sole Luna Doc Film Festival di Palermo sulla guerra civile che ha sconvolto la Bosnia dal 1992 al 1995.
"Il Ponte di Sarajevo" documentario sulla misteriosa fine del pacifista italiano Gabriele Locatelli, morto nella città jugoslava nell’ottobre del 1993 durante il drammatico assedio della città e Gente di Sarajevo che racconta la resistenza alla Jihad in Europa.

24/10/2016, 08:22