I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

Note di regia de "Il Mangiatore di Pietre"


Note di regia de
Sono state le forti sensazioni suscitate in me dalla lettura del romanzo di Davide Longo a convincermi di voler realizzare Il mangiatore di pietre. Nella storia del mangiatore si rivelano i lati opachi delle cose, la duplicit dellagire umano che mi affascina e spaventa, e che da tempo volevo cinematograficamente raccontare, arrischiandomi in un territorio affascinante e pericoloso, quello tra romanzo di formazione e film di genere. Il confine, territorio di mezzo, indeterminato e ambiguo: linea reale, convenzionale o culturale, che separa, sempre, ci che altro da s il luogo simbolico per eccellenza di questo film.

Nicola Bellucci