!Xš‚‰

Note di regia di "L'Agenzia dei Bugiardi"


Note di regia di
L’Agenzia dei Bugiardi è una commedia che gioca sulle bugie: un tabù che il cinema fa cadere con leggerezza. Le bugie che riflettono le debolezze, a volte seducenti, a cui tutti prima o poi
abbiamo ceduto. Questo film ironizza, senza giudicare, sull’umanità dell'errore: contraddizione, evasione, gelosia e tradimento si intrecciano nella commedia degli equivoci. Nessuno è risparmiato: vizi e difetti, così sbagliati e così umani, accomunano proprio tutti.
Mentire è tanto sbagliato quanto liberatorio, e proprio per questo nessuno può resistere. Come da bambini la tentazione di infrangere le regole respinge ed attrae, così da adulti, non rispettare le convenzioni è un’iniezione di adrenalina. Dopo aver cavalcato questa illusione, però, si torna alla realtà e serve un alibi...
Ecco l’assurdo sogno infantile che esista un'agenzia che possa “aggiustare" i nostri sbagli. Dei veri e propri paladini con una sorta di potere magico che ci offrono una via di fuga, che ci permettono di non affrontare le conseguenze. Questa pellicola per me è un ritorno alla commedia dopo il mio ultimo film, Nessuno Come Noi, di stampo decisamente più romantico. Far ridere è sempre un compito arduo, in cui amo cimentarmi. In questo film gli spettatori ritroveranno l’elemento amoroso unito alla comicità surreale, un po’ cartoon, che ha caratterizzato altri miei film. Inoltre ritroveranno situazioni rocambolesche, tanta azione ed effetti speciali.
Ho avuto un cast d’eccezione, amici oltre che attori. Il pubblico non potrà non apprezzare l’esperienza e la schiettezza di Massimo Ghini e Carla Signoris, la verve e l’ironia di Paolo Ruffini, Herbert Ballerina, Giampaolo Morelli e Paolo Calabresi. Alessandra Mastronardi, seducente e in una veste inedita. Il talento brillante e naturale di Diana Del Bufalo. Voglio anche sottolineare con quanto piacere ho lavorato con Fabio Bonifacci alla sceneggiatura.
Questo è il mio settimo film, escludendo cortometraggi e documentari, e il primo in cui faccio un cameo! Mi porterò dietro tanti aneddoti da raccontare...
Ci siamo davvero divertiti durante le riprese, e sono convito che questo abbia contagiato positivamente il film. Meglio una bella bugia che una brutta verità...
Una bugia confezionata ad arte può salvare la giornata, ma resta sempre una bugia.

Volfango De Biasi