I Viaggi Di Roby

JACOPO BENASSI - "L'amicizia con Sorrentino? Nata per caso"


JACOPO BENASSI -
La mostra "Crack"
CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia lancia a Torino un nuovo format espositivo, CAMERA DOPPIA: due mostre allestite in contemporanea. Accanto a un'esposizione di fotografie di Larry Fink, trova spazio anche "Crack", progetto che Jacopo Benassi ha realizzato mettendo al centro della sua riflessione il rapporto tra classicità e contemporaneità nei corpi e nei legami che gli individui instaurano con uomini e ambienti.

Nella Sala Grande e nel lungo corridoio di CAMERA sono allestite le sessanta immagini che compongono la mostra. "Crack - commenta il curatore Walter Guadagnini - è un atlante del corpo, elaborato tra gli estremi della plastica antica e della flagranza fisica contemporanea".

Il risultato è la sottolineatura non solo della decadenza in agguato tanto per il corpo umano quanto per il corpo scolpito, ma anche, e forse più, della possibilità di ricomposizione delle fratture, delle rotture e del fascino che anche questi elementi assumono nella nostra lettura del corpo e della forma. A tale visione concorrono anche l’incorniciatura delle singole opere e l’intero, sorprendente allestimento della mostra, che sono parte integrante del progetto espositivo e caricano le immagini di un’ulteriore, vitale tensione.

Benassi, presente all'inaugurazione torinese, è un nome noto anche nel mondo del cinema grazie alle sue collaborazioni con Paolo Sorrentino (con cui ha anche realizzato il volume "Gli aspetti irrilevanti"), Asia Argento, Daniele Ciprì. "La mia amicizia con Sorrentino - ha raccontato ai presenti - è nata un po' per caso, conoscevo poco il suo lavoro ma avevamo un amico comune che anni fa ci ha fatti incontrare. Un giorno mi ha chiamato per una collaborazione, e da allora la cosa si è ripetuta spesso, fino a realizzare il libro insieme".

La mostra è prodotta in collaborazione con Fondazione Nazionale della Danza - Aterballetto.

17/07/2019, 12:25

Carlo Griseri