Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

VENEZIA 76 - Vittorio Storaro sul 3D Naturale


VENEZIA 76 - Vittorio Storaro sul 3D Naturale
Il Premio Oscar Vittorio Storaro si è espresso così oggi a Venezia sul 3D: "Il 3D esiste al cinema da decenni, e oggi si sta evolvendo. Può trovare applicazioni sempre più numerose, nella chirurgia nella scienza.... Può essere molto importante. E come abbiamo visto oggi in questa presentazione, perché no? Può essere ben usato anche nel cinema. La tecnologia è amica, e bisogna guardare al futuro".

Il 3D come lo abbiamo conosciuto è superato oggi da ‘3D naturale’, brevettato dall’italiana REAL-VISION, e rappresentato da TECNOITALIA, che ha sviluppato una rivoluzionaria tecnologia, comparabile allo storico passaggio dall'audizione mono alla stereofonia.

‘3D naturale’ offre infatti la stereovisione senza bisogno di alcun supporto o occhiali polarizzati con un sistema rivoluzionario ed innovativo per la visione tridimensionale in grado di riprodurre il più fedelmente possibile il modo di vedere dell’occhio umano.

Con questa tecnologia REAL-VISION ha realizzato dei monitor che hanno già trovato straordinarie applicazioni nei settori della chirurgia, della medicina, dell'aeronautica, dell'automotive, della pubblicità e dell'intrattenimento: una rivoluzione che si affermerà presto anche nel campo del cinema. L’esperienza cinematografica in 3D come Avatar, che richiedeva l'uso degli occhiali polarizzati, sarà presto superata grazie a questa ricerca compiuta da un oftalmologo italiano.

"In un mondo che va sempre più verso il virtuale abbiamo creato la visione reale in 3D" - dichiara Corrado Rovesti di Tecnoitalia che distribuisce il sistema Real-Vision nel mondo e spiega: "Abbiamo realizzato una tecnologia che applicata ai monitor li rende in grado di ricevere qualunque segnale Full HD che consente la visione in 3D senza occhiali polarizzati. Un sistema che ha ottenuto in breve tempo riconoscimenti, certificati e numerosi brevetti a livello mondiale ed è già risultato strategico in diversi campi: medicale, ottico, automobilistico, pubblicitario. Il 3D Real-Vision è l’unica tecnologia certificata a livello medicale che, a differenza delle altre tecnologie 3D con supporti, non causa disturbi neurovisivi né affaticamento della vista, come rilevato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità".

La presentazione di 3D Naturale è avvenuta durante la Mostra del Cinema di Venezia nell’ambito della XXII CONFERENZA EUROMEDITERRANEA SUL CINEMA dal titolo “MED SCREAMING SCREENS”, i nuovi linguaggi nell’era digitale. La conferenza è stata organizzata da CICT-UNESCO (Conseil International du Cinéma et de la Télévision dell’Unesco), OCCAM (Osservatorio sulla comunicazione digitale dell’Onu) e Parlamento Europeo, che si occupano di promuovere l’integrazione dei popoli mediterranei attraverso il cinema e l’impiego delle nuove tecnologie.

Tramite un contributo video è intervenuto anche Lionello Cerri presidente Palazzo del Cinema Anteo di Milano, una delle realtà dell’esercizio più all’avanguardia in Italia già dotata di sale di proiezione a 4k, che ha dichiarato: “Siamo molto attenti alla tecnologia, guardiamo al futuro. E siamo pronti di dotarci dell’8k non appena disponibile”.

Hanno partecipato anche Pierpaolo Saporito (vicepresidente CICT–UNESCO), Lola Poggi Goujon (segretaria generale CICT–UNESCO), Vittorio Storaro (Premio Oscar, Cinematographer), Elisa Franceschini (Real Vision), Corrado Rovesti (General Manager TecnoItalia), Francesco Sicurello (Presidente International Institute of Telemedicine), e ha moderato il critico cinematografico Vittorio Giacci, che ha sottolineato: "Il cinema è innovazione costante, e vanno individuate le strade da imboccare. La crisi della sala non è la morte del cinema ma un momento di passaggio".

06/09/2019, 13:40