Sudestival 2020

18 REGALI - I suoi regali prima di morire


Il film di Francesco Amato, tratto da una storia vera, racconta di una madre vicina alla morte che lascia alla figlia i regali per i suoi compleanni fino ai 18 anni. Con Vittoria Puccini, Benedetta Porcaroli, Edoardo Leo. Prodotto da Lucky Red, 3Marys Entertainment e Rai Cinema, distribuito da Vision Distribution il film uscir nelle sale il 2 gennaio


18 REGALI - I suoi regali prima di morire
Vittoria Puccini in "18 regali" di Francesco Amato
Un film che non lascia a cuor leggero. Coinvolti emotivamente in quanto madri, padri, figli, parenti e amici di malati di tumore. Ognuno ha rivisto e forse rivissuto una piccola o grande storia, una storia vera come quella su cui il film si ispira.

Elisa Girotto (Vittoria Puccini), scopre di essere malata di un tumore inguaribile mentre incinta di Anna (Benedetta Porcaroli), decide comunque a mente fredda, infischiandosene del tempo che le sta con il fiato sul collo, di pensare al futuro di sua figlia che probabilmente non riuscir a veder crescere.

Pensa per lei i regali che le far trovare per ogni compleanno della sua vita fino al diciottesimo. Con laiuto del marito Alessio (Edoardo Leo) riuscir a seguire la vita della figlia donandole ogni anno un regalo che spera essere di suo gradimento ma soprattutto utile alla sua crescita. Fin qui la vera storia di Elisa Girotto raccontata, scritta e messa in scena da Francesco Amato, grazie al contributo del marito, che ha generosamente condiviso con gli sceneggiatori Massimo Gaudioso, Davide Lantieri ed Alessio Vincenzotto le centinaia di pagine lasciate scritte con grande coraggio da Elisa prima della sua morte.

Da questo momento, dobbiamo ringraziare lapporto degli scrittori che hanno modificato la vera storia aggiungendo un'idea ispirata a studi di psicoanalisi che confermano lesistenza dei legami di trasmissione transgenerazionale dellinconscio, grazie ai quali, la mamma e la figlia, riusciranno ad incontrarsi ed a condividere un breve periodo di vita.

Intense Vittoria Puccini e Benedetta Porcaroli che incarnano, senza mai cadere in figure melodrammatiche, i due personaggi principali della storia, quella di Elisa e quello della figlia Anna, ribelle e disamorata, che reagisce male a questa assenza-presenza della madre, diventando una ragazza distaccata, fredda e cinica.

Il cinema render il loro rapporto possibile in un tempo fuori dal tempo, in cui la ragazza, per una fatalit si ritrover a poter vivere gli ultimi giorni dell'esistenza della mamma imparando a conoscerla e ad amarla.


Servizio di Rocco Giurato


23/12/2019, 10:00

Silvia Amadio