I Viaggi Di Roby

VALSUSA FILMFEST 24 - Online le opere finaliste
del concorso “Fare Memoria”


VALSUSA FILMFEST 24 - Online le opere finaliste del concorso “Fare Memoria”
La 24^ edizione del Valsusa Filmfest, originariamente prevista dal 9 al 26 aprile 2020, č stata rinviata a date da destinarsi in seguito all'emergenza Coronavirus.
La maggior parte degli eventi previsti - con ospiti di rilievo tra i quali Alex Zanotelli, Gad Lerner, Giorgio Diritti, Moni Ovadia, Vauro, Giovanni Impastato e Paola Giacomini - verranno probabilmente organizzati dopo l’estate, in date che verranno annunciate non appena sarŕ possibile valutarne la fattibilitŕ.
Per ciň che riguarda l’attuale periodo di lockdown, il Festival ha deciso di mantenere aperto un “canale narrativo virtuale” con il proprio pubblico attraverso la pubblicazione - nel sito e sui canali social - di video, testi e riflessioni.
Il cartellone originario del festival, nei giorni 25 e 26 aprile avrebbe previsto due giornate intense di eventi, alcuni dei quali vengono proposti in versione online: presentazione di due filmati finalisti del concorso “Fare Memoria”, pubblicazione di diversi altri contributi video sul tema della Liberazione, oltre alla pubblicazione delle opere finaliste dei concorsi Cortometraggi e Le Alpi, giŕ online dal 24 aprile con possibilitŕ di votazione da parte del pubblico a casa.

Il 24^ Valsusa Filmfest avrebbe previsto nella giornata del 26 aprile 2020 la proiezione del filmato vincitore del concorso “Fare Memoria” al Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertŕ di Torino, grazie a una preziosa collaborazione attiva da diversi anni.
In sostituzione di questo evento, la versione virtuale del festival propone al proprio pubblico, in collaborazione con il prestigioso istituto culturale torinese, la visione di due filmati finalisti della sezione “Fare Memoria”, nei giorni 25 e 26 aprile sul sito valsusafilmfest.it
La sezione “Fare Memoria”, proposta ogni anno in collaborazione con l’ANPI - Associazione Nazionale Partigiani d'Italia – č riservata a opere che intendono fare memoria di una testimonianza del passato, ispirata al tema o ai valori della Resistenza, o di un avvenimento di attualitŕ che quei valori interpreta.
Le due opere scelte sono “Mercurio” del regista Michele Bernardi e “Soffio” del regista Nicola Ragone, di cui riportiamo di seguito relative sinossi e motivazioni della giuria della sezione composta da Chiara Bonavero, Giorgia Allais, Walter Borla e Piergiuseppe Chiola.

Il 25 aprile verranno pubblicati diversi contributi video sul tema della “Liberazione” tra i quali quello di Gastone Cottino - partigiano e Professore Emerito della Facoltŕ di Giurisprudenza dell'Universitŕ di Torino della quale č stato docente e preside – quello di Giorgio Jannon che ricorda il padre Mario - giŕ sindaco di Condove, storico presidente della sezione ANPI di Condove-Caprie sino alla scomparsa avvenuta nel 2013 e tra i fondatori del Valsusa Filmfest – e quello di Maurizio Piccione dell’associazione Valsusa Filmfest che ricorda Alessio Maffiodo - partigiano che nel 43 subentrň all’amico Felice Cima al comando della 17° Brigata Garibaldi “Felice Cima”.

Da venerdě 24 aprile, il canale virtuale del Valsusa Filmfest propone anche la visione di diversi filmati selezionati per le fasi finali delle sezioni di concorso “Cortometraggi” e Le Alpi” che possono anche essere votati dal pubblico a casa sino al 15 maggio.
Dal 9 aprile sono iniziate le pubblicazioni di video con letture di brani tratti da “Furore” di John Steinbeck, filo conduttore metaforico scelto per la 24^edizione, letti da Peppino Mazzotta, Sara D’Amario, Laura Curino, Mohamed Ba, Beppe Gromi ed altri amici del festival.

24/04/2020, 13:47