I Viaggi Di Roby

#IORESTOINSALA - Un nuovo modo di "andare" al cinema


Primi film proposti: "Favolacce" il 26 maggio coi fratelli D'Innocenzo, a seguire "La famosa invasione degli orsi in Sicilia" e "Tornare"


#IORESTOINSALA - Un nuovo modo di
Da martedì 26 maggio prende il via #IoRestoinSala, iniziativa che (al momento) coinvolge una settantina di cinema d'Italia per un totale di circa 200 schermi e che prevede la creazione di sale virtuali gestite e programmate direttamente dai vari esercenti.

Si tratta di un progetto di cinema partecipato, una realtà, dove il cinema non si trasferisce sulla rete ma dove la rete diventa il cinema. "È un sogno che diventa realtà - ha detto Lionello Cerri dell'Anteo di Milano nel presentare il progetto - che era da molto tempo nei nostri pensieri e che abbiamo portato avanti con determinazione. La filiera del cinema in questi anni è stata molto divisa tra esercizio, distribuzione, produzione e altri media: oggi possiamo confrontarci con il nostro pubblico anche dal punto di vista online. Un progetto che lega tutta l'Italia, città grandi e piccole, multisala e storici cinema d'essai".

Gianluca Farinelli della Cineteca di Bologna ha aggiunto: "Usciamo da un periodo terribilmente negativo, abbiamo saputo reggere e ora dobbiamo guardare al futuro. Questo è un progetto allegro, in cui tutti dovremo imparare qualcosa ma con cui potremo ritrovare il rapporto con il pubblico".

Il ruolo dell'esercente è al centro, con la libertà di programmare ciò che si vuole per il proprio pubblico: sui siti dei ogni cinema si sceglierà il film, la data, l'orario... pagando un biglietto virtuale e vedendo il film insieme ad altre persone (con cui si potrà anche chattare, per chi vorrà).

Primo appuntamento con "Favolacce" il 26 maggio, preceduto da un'intervista di Paolo Mereghetti ai fratelli D'Innocenzo, poi il 28 maggio Cristina Comencini presenta "Tornare" e il 29 Lorenzo Mattotti e Antonio Albanese introdurranno "La famosa invasione degli orsi in Sicilia". Ma è solo l'inizio di un lungo calendario che non potrà che arricchirsi.

I costi dei biglietti saranno uniformati in tutta Italia: 7.90 € per la prima visione, 3.50 per gli altri titoli.

21/05/2020, 12:58

Carlo Griseri