I Viaggi Di Roby

CAPRI MOVIE FILM FESTIVAL 1 - Presentazione del libro “La
Paura fa Totò” di Giuseppe Cozzolino e Domenico Livigni


CAPRI MOVIE FILM FESTIVAL 1 - Presentazione del libro “La Paura fa Totò”  di Giuseppe Cozzolino e Domenico Livigni
Una filmografia praticamente sconfinata quella di Antonio de Curtis, in arte Totò. Dal 1937 al 1967 il Principe della Risata ha interpretato ben 97 film, senza considerare la sua attività teatrale, televisiva e legata alla rivista. Non c’è genere o sottogenere che non abbia affrontato, anche solo una volta. Una produzione bibliografica sterminata, che testimonia quanto grande sia stata l’influenza dell’attore partenopeo nel mondo dell’arte e, al tempo stesso, dà l’impressione che non ci sia più nulla di nuovo da raccontare. E, invece, su Totò c’è ancora molto da dire, come testimonia il libro “La paura fa Totò. Le parodie thriller & horror del principe della risata” (Cento Autori, 2020), un saggio a carattere antologico, focalizzato sugli aspetti macabri di alcuni film.

Il libro sarà presentato nell’ambito della prima edizione di Capri Movie International Film Festival, che si svolgerà dal 16 al 19 Settembre sull’Isola di Capri. L’evento – organizzato dalle associazioni “Capreae Sirenum Tellus” e “Il Sogno di Ulisse” – è stato anticipato dall’inaugurazione della Mostra fotografica “Vittorio Gassman, il mattatore” giovedì scorso presso la Sala Luigi Pollio – Centro Polifunzionale Internazionale.

Mercoledì 16 Settembre 2020, alle ore 18, presso il Cinema Internazionale di Capri, il festival si aprirà con la presentazione del libro “La paura fa Totò. Le parodie thriller e horror del principe della risata”, alla presenza degli autori Giuseppe Cozzolino e Domenico Livigni. “La Comicità – recita la quarta di copertina – esorcizza la Paura ed in numerose pellicole Totò ha raccontato il sentimento del Terrore a modo suo, in singoli sketch all’interno di film di tutt’altro tipo o in vere e proprie parodie del genere. I risultati sono stati quasi sempre brillanti e spassosi, con punte di assoluta comicità. ‘La Paura fa Totò’ rievoca ed analizza le scene più memorabili evidenziando rimandi e citazioni ai capolavori thriller/horror con le schede tecniche dei film ed apposite sezioni dedicate a singole curiosità sul set e sulla lavorazione di queste produzioni”.

Giuseppe Cozzolino e Domenico Livigni, rispettivamente scrittore, saggista, docente di Storia del Cinema e Storia delle Comunicazioni di Massa presso l’Università di Napoli e appassionato di storia del cinema e del teatro italiano del secolo scorso, hanno compiuto proprio questa operazione “per cogliere un profondo e antico legame che unisce il grande Attore con i sostrati culturali della tradizione classica dell’humor nero e di alcuni aspetti del Futurismo”. Con l’obiettivo di evidenziare quegli aspetti presenti nei film, che evidenziano uno stile comune a molti registi per uno preciso humor nero e una comicità che opera in senso opposto ovvero facendo leva sulla paura, sul terrore.

Nel volume, i due autori hanno identificato sedici film, scelti perché nella sceneggiatura è presente questo humor nero, basti pensare alla casa nel cimitero di Totò cerca casa, alla cripta del Monaco di Monza e della Mandragola, allo spirito guida di 47 Morto che Parla e alla storia con tinte pulp di Che fine ha fatto Totò Baby?

15/09/2020, 17:35