Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

V-ART 2020 - Quattro giornate di proiezioni gratuite


V-ART 2020 - Quattro giornate di proiezioni gratuite
V-art, Festival Internazionale Immagine d'Autore, nato a Cagliari nel 1996 e diretto dal regista Giovanni Coda si svolge anche quest’anno con l’obiettivo di far conoscere film non convenzionali e di diversi generi (documentario, videoarte, animazione, ricerca elettronica ed elettroacustica). La venticinquesima edizione si arricchisce di due nuovi appuntamenti, che a causa della pandemia saranno accessibili da tutta Italia on line.

Sette cortometraggi, tutti diretti da registe donne, saranno proiettati gratuitamente da lunedì 14 a mercoledì 16 dicembre sulla piattaforma www.streeen.org, dedicata al cinema indipendente e d’autore. Si inizia con un piccolo ma doveroso omaggio a Valentina Pedicini, recentemente scomparsa. La rassegna prosegue con film brevi di Francesca Tosarelli, Gaia Vianello, Bianca Rondolino e Corina Schwingruber Ilić. Le registe raccontano rispettivamente il coming out di un’adolescente lesbica, l’impegno di un giovane medico nella pandemia da Coronavirus, l’importanza dello sport e dell’espressione artistica per un ragazzo disabile, la presenza della fede nella vita di un rabbino intersessuale, il consumismo e il capitalismo. A questi si aggiungono due lavori di animazione diretti da Mira (Alessandra Atzori e Milena Tipaldo), storie di artiste e artisti sardi emigrati in Piemonte, ossia Edina Altara e la stagione della rivista satirica Il Pasquino.

Il festival prosegue in collaborazione con Sardinia Queer Film Expo venerdì 18 dicembre con la consegna del Premio Labor, assegnato con cadenza biennale dal Comitato Organizzativo del V-art Festival, che quest’anno va al documentario Il Caso Braibanti di Carmen Giardina e Massimiliano Palmese.

Il riconoscimento è stato attribuito ai due registi "per aver raccontato con dedizione e coraggio una storia umana e culturale che doveva essere ricordata. Per la coerenza e l'etica del lavoro espresso in un'opera che contrasta l'oscurantismo della cultura ‘condivisa’ e dei suoi stereotipi, a favore dell'informazione neutrale e della solidarietà. Per aver illuminato e ricordato una vicenda che riguarda i diritti più sacri e il “più sacro” di tutti: quello alla libertà".

Il film è infatti dedicato al grande artista, intellettuale e scienziato Aldo Braibanti, vittima e protagonista nel Sessantotto di uno dei più clamorosi casi giudiziari del Novecento, venendo ingiustamente condannato con l'accusa di aver plagiato un ragazzo con il quale viveva una storia d'amore. Con le proprie opere e la propria ricerca Braibanti anticipò i temi dell'avanguardia italiana e l'impegno per la difesa dell'ambiente: motivo in più per riscoprire oggi la sua vicenda. Il film a lui dedicato ha già collezionato altri importanti premi: il Premio Cinema in Piazza alla 56 Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, il Premio Signum al SalinaDocFest XIV e un Premio Speciale al Florence Queer Festival.

Ricorda il regista Giovanni Coda, direttore di V-Art: “Aldo Braibanti fu nostro ospite a Cagliari e partecipò attivamente a un’edizione che è rimasta impressa nei nostri cuori. La visione del film ne ha risvegliato il ricordo e riacceso la rabbia per le ingiustizie subite. Citando Aldo, siamo lieti di aver condiviso anche noi ‘un dolce appoggio per l’asprezza del viaggio’. Un pensiero scritto in un ben diverso contesto, ma come tutti sappiamo (quasi tutti) alcuni pensieri sono e rappresentano molto più di quanto in realtà leggiamo e ascoltiamo. Parole che ‘raccontano’ l’amore che anche noi abbiamo provato per il Maestro”.

Dal 14 al 16 dicembre proiezione sulla piattaforma www.streeeen.org dei cortometraggi selezionati dalla critica cinematografica Chiara Zanini. Link per prenotarsi:

Era ieri di Valentina Pedicini
The Italian Doctor di Francesca Tosarelli
Zulu Rema che ha imparato a volare di Gaia Vianello
In The Image Of God di Bianca Rondolino
All Inclusive di Corina Schwingruber Ilić
Il Pasquino di Mira
Storia di Edina Altara di Mira

18 dicembre

Diretta Facebook e proiezione de Il caso Braibanti, in collaborazione con Sardinia Queer Film Expo
Alle 18.30 V-art e Sardinia Queer Film Expo ospitano su Facebook l’incontro con i registi Carmen Giardina e Massimiliano Palmese, introdotti da Michele Pipia (direttore del Sardinia Queer Film Expò) e Giovanni Coda (direttore di V-art). Segue alle ore 20 la proiezione, previa registrazione sul sito www.usnexpo.it

07/12/2020, 08:51