I Viaggi Di Roby

BIOGRAFILM 2021 - Annunciata la giuria internazionale


BIOGRAFILM 2021 - Annunciata la giuria internazionale
Biografilm festival, dal 4 al 14 giugno a Bologna e online, annuncia i componenti della giuria della sezione competitiva internazionale e la creazione di due nuove giurie, rinnovando l'impegno nell'educazione al linguaggio cinematografico, per contribuire alla promozione del cinema per le nuove generazioni e rendere la manifestazione accessibile alle fasce sociali più deboli con due progetti sul territorio.

La giuria del Concorso Internazionale di Biografilm 2021 è formata dal regista indiano Rahul Jain, dalla pluripremiata produttrice italiana Donatella Palermo e dal curatore ed esperto di nuovi media tedesco Sebastian Sorg.

Biografilm Festival si svolge con il contributo dell’Assessorato alla Cultura e Paesaggio della Regione Emilia-Romagna.

Rahul Jain è nato a Nuova Delhi e cresciuto spostandosi in varie zone dell'India. Ha studiato ingegneria meccanica, film e video, estetica e politica. Il suo primo film Machines (2016) è stato presentato in anteprima in concorso a IDFA e Sundance, vincendo numerosi premi tra cui l'Excellence in Cinematography Award al Sundance Film Festival. Attualmente sta completando il suo secondo film Invisible Demons, una meditazione sulla sua alienazione dal degrado ecologico della sua città natale.

Donatella Palermo inizia lavorando come proiezionista e senza soluzione di continuità diventa produttore. Per molto tempo alterna opere prime a film di grandi Maestri. Tra i film da lei prodotti: Tano da Morire, un musical sulla mafia, di Roberta Torre, Lettere dal Sahara, ultimo film di Vittorio De Seta, Le Ombre Rosse, di Citto Maselli, Cesare deve Morire di Paolo e Vittorio Taviani. Nel 2015 conosce Gianfranco Rosi e produce Fuocoammare con il quale entra in cinquina nel 2017 per i Documentary Awards. Gli ultimi film prodotti in ordine di tempo sono: Corleone di Mosco Levi Boucault, Faith di Valentina Pedicini, Last Words di Jonathan Nossiter, con Nick Nolte, Stellan Skarsgard e Charlotte Rampling e Notturno di Gianfranco Rosi. Attualmente ha in lavorazione Leonora Addio di Paolo Taviani.

Sebastian Sorg è un curatore freelance esperto di nuovi media e finanziamenti. Prima di lavorare come responsabile finanziario presso l'FFF Bavaria (Fondo per il cinema e la televisione bavarese) e la Zurich Documentary Film Commission, ha studiato regia presso l'Università di Monaco, letteratura e scienze politiche a Heidelberg, Bologna e Berlino. Ha fondato il mercato cinematografico al Dok.fest di Monaco. Ha realizzato pubblicazioni, creato diversi premi e nuovi formati di matchmaking per il mercato creativo oltre a curare collaborazioni ed esposizioni internazionali per i nuovi media. Dal 2015 lavora come esperto freelance, curatore, autore e insegnante per il cinema e l'”Extended Reality” in Germania e all'estero.

In un momento storico che da un lato limita le attività scolastiche e dall'altro rende estreme e drammatiche alcune condizioni di isolamento, Biografilm propone il suo programma cinematografico come occasione di incontro e riflessione sul mezzo filmico e sulla realtà. Nascono così due progetti educativi di inclusione che coinvolgono l’Istituto Penale per Minorenni “Pietro Siciliani” di Bologna e la Biblioteca multimediale Fuori Catalogo dell’Istituto di Istruzione Superiore Aldini Valeriani di Bologna. Entrambi partiranno a maggio e formeranno due giurie giovanili che saranno coinvolte nella cerimonia di premiazione del Festival.

Più nel dettaglio, il progetto “Tutta un’altra storia”, realizzato con il patrocinio del Ministero della Giustizia - Dipartimento per la Giustizia minorile e di comunità - Centro Giustizia Minorile Emilia-Romagna e Marche, coinvolgerà un gruppo di ragazzi detenuti nell'Istituto Penale per Minorenni di Bologna che saranno spettatori attivi del Festival. Dopo un ciclo di incontri settimanali in presenza incentrati sull'educazione alla narrazione documentaria e la visione guidata di una selezione di film, i ragazzi assegneranno un premio al film per loro più significativo e parteciperanno alla cerimonia di premiazione del Festival. Sempre durante le date di giugno, saranno inoltre organizzati incontri dal vivo o on line con ospiti e professionisti.

“Bring The Change”, invece, è il progetto in collaborazione con il Terra Di Tutti Film Festival di Bologna che prevede attività di formazione in presenza con la classe IV EMM dell'Istituto Aldini Valeriani di Bologna, ideato in collaborazione con la Biblioteca multimediale Fuori Catalogo dell’Istituto. Gli studenti saranno guidati alla visione di alcuni film del festival, in particolare su tematiche di cambiamento sociale e attivismo giovanile nel mondo, tra i quali sceglieranno la storia che più li ha colpiti. Anche per loro sono previsti incontri dal vivo o on line con professionisti del cinema e la partecipazione alla serata di premiazione in qualità di giurati.

15/04/2021, 12:22