I Viaggi Di Roby

LA MACCHINA DELLE IMMAGINI DI ALFREDO C. - Al cinema dal 7 marzo


Un evento storico paradossale. Un gioco di specchi tra documento e finzioni. Un viaggio nei meccanismi della propaganda, della memoria, del potere micidiale delle immagini.


LA MACCHINA DELLE IMMAGINI DI ALFREDO C. - Al cinema dal 7 marzo
La grande storia nascosta di migliaia di italiani. La piccola storia di un uomo solo. Insieme in un racconto che parla a tutti noi, oggi. Arriva nelle sale dal 7 marzo 2022, dopo l’ottima accoglienza all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, in concorso in Orizzonti, La macchina delle immagini di Alfredo C., il film di Roland Sejko prodotto e distribuito da Luce-Cinecittà, fresco candidato nella decina finalista per il Miglior documentario dell’anno ai David di Donatello.

A partire da un clamoroso e misconosciuto evento storico, che vide coinvolti migliaia di italiani al termine della seconda guerra mondiale, e dal singolare destino di un tecnico del cinema, La macchina delle immagini di Alfredo C. regala una riflessione avvincente sul potere pervasivo della propaganda. E attraverso l’intreccio di straordinari filmati dell’Archivio Luce – un autentico protagonista del film – e di riprese originali affidate alla voce, al volto e al talento di Pietro De Silva, mette in scena un poema visivo sulla memoria e sulla responsabilità di chi crea immagini, e di chi le vede.

Il film arriva nei cinema con un tour di proiezioni-evento dal 7 marzo 2022, con la prima a Roma al cinema Nuovo Sacher, per toccare Milano, Torino, Firenze, Bologna, Bergamo, Pisa e altre tappe in un calendario in aggiornamento.

22/02/2022, 12:21