I Viaggi Di Roby

CENTENARIO PASOLINI - Omaggio a Roma


CENTENARIO PASOLINI - Omaggio a Roma
In occasione del centenario dalla nascita di Pasolini il Cine-Tv Roberto Rossellini, unitamente a Municipio Roma VIII e Festival Tulipani di Seta Nera, ha deciso di omaggiarlo con un progetto autorizzato dal Ministero dell'Istruzione e pensato per celebrare la figura di Pierpaolo Pasolini raccontandolo nei luoghi che popolarono la sua dimensione visionaria, attraverso le immagini e le parole, evidenziando e incarnando, le sfaccettature poliedriche della sua anima, ridandogli vita e restituendo a tutti la sua caleidoscopica indole.

Nel corso della giornata di sabato 5 marzo, studentesse e studenti, accompagnati da alcuni docenti dell’Istituto, daranno voce alle parole di Pasolini attraverso un breve e simbolico viaggio seguendo un itinerario che permetterà loro di conoscere e far rivivere attraverso la lettura dei brani scritti da Pasolini i luoghi che amava e da cui ha tratto ispirazione per tutto l’arco della sua esistenza. A turno i ragazzi leggeranno sul posto il brano idealmente collegato a quella precisa location, creando un ponte tra la Roma di allora e la Roma di oggi, restituendo per qualche istante agli eventuali passanti la Roma di Pasolini attraverso le sue stesse parole, come se lui stesso la stesse nuovamente narrando.

Il viaggio inizierà alla presenza dei rappresentanti del Municipio XI alle ore 9.30 dal Trullo, che in “Una vita violenta e in “Accattone” era il simbolo della profonda trasformazione anche delle periferie più ricche di storia. Proseguirà poi, alle ore 11, a Monteverde, dove Pasolini ha tratto ispirazione per “Ragazzi di vita”. Qui il “Riccetto” (come tutti i personaggi pasoliniani) tornerà protagonista. Il gruppo si sposterà successivamente a Testaccio, alle ore 12.30, scenario del tragico epilogo di Accattone, presso il cimitero acattolico dove Pasolini amava andare, passeggiando e contemplando, tra le lapidi dei poeti inglesi Keats e Shelley, di scrittori contemporanei e amici come Carlo Emilio Gadda e Dario Bellezza e infine di Antonio Gramsci.

Il confronto con la tomba del politico e pensatore comunista gli ispirerà l'opera: Le ceneri di Gramsci, un poemetto in versi ed un'omonima raccolta poetica che lo contiene. Il Pasolini militante rivivrà, alle 14.30 in un altro luogo simbolo: Valle Giulia, teatro degli scontri tra i poliziotti e gli studenti il 1° marzo del’68, proprio quell’evento infatti lo ha spinto a scrivere e a pubblicare sull’Espresso del 16 giugno la lirica dal titolo: “Il PCI ai giovani”. Tra il riecheggiare di queste parole si raggiungerà la tappa successiva, quella di Largo Preneste, alle ore 16.00, insieme ai rappresentanti del Municipio V, per incontrare “Alì dagli occhi azzurri, il capo dei persiani con la sua “gente” che come afferma “Ninetto”, il loro “messaggero”, così battezzato dall’autore si trova proprio lì: “tra il capolinea del 12, del 13 e del 409”.

Le studentesse e gli studenti, insieme al Presidente del Municipio 8, Amedeo Ciaccheri, saluteranno Pasolini prima del suo ultimo viaggio: alle 17.30 avrà luogo, nei pressi del Biondo Tevere, l’ultima cena di Pasolini, e attraverso le pagine di Petrolio riscopriremo il perché dell’involuzione della società e del suo declino profetizzato in quest’ultima opera incompiuta e pubblicata postuma da Einaudi che ci ha permesso di apprendere che secondo Pasolini: “se noi non ci illudessimo di rifare le stesse esperienze esistenziali dei padri, saremmo presi da un’angoscia intollerabile, perderemmo il senso di noi, l'idea di noi […] Il percorso completo sarà raccolto in un docufilm realizzato, in presa diretta, dalle studentesse e dagli studenti. Se volete seguirci nel nostro viaggio troverete in allegato oltre alla locandina dell’evento l’itinerario con gli orari previsti per le varie tappe e l’elenco dei brani che verranno letti, saranno disponibili anche foto e video dell’evento che verranno forniti in una cartella stampa per arricchire un articolo o un servizio.

Per qualsiasi altra informazione necessaria potete contattarci al 3348854102 o via mail All’ indirizzo [email protected]

04/03/2022, 11:25