I Viaggi Di Roby

IL GIORNO PIU' BELLO - Matrimonio da Incubo


Prima regia cinematografia dell’autore televisivo Andrea Zalone con protagonisti Paolo Kessisoglu, Luca Bizzarri, Violante Placido, Valeria Bilello, Stefano De Martino, Lodo Guenzi, Massimo De Lorenzo, Fiammetta Cicogna e Carlo Buccirosso. Dal 9 giugno al cinema, una produzione Oplon Film e IBC Movie, Rai Cinema e 102 Distribution


IL GIORNO PIU' BELLO - Matrimonio da Incubo
"Il Giorno più Bello" di Andrea Zalone
Aurelio (Paolo Kessisoglu) ha ereditato dal padre l’azienda di organizzazione di matrimoni “Il giorno più bello” che però vuole vendere presto per iniziare una nuova vita insieme a Serena (Bilello), una delle sue collaboratrici. Deve solo trovare un acquirente e sperare che Serena divorzi presto da Giorgio (Luca Bizzarri), suo amico dai tempi del liceo e fotografo di matrimoni. La buona occasione sembra presentarsi con il Dottor Musso (Carlo Buccirosso) che sembra molto interessato ad acquisire l’azienda. Se non che il giorno dell’ultimo matrimonio della sua carriera Aurelio scopre che il padre della sposa è proprio Musso, deciso a fare di quella cerimonia il banco di prova per scegliere se comprare o meno. Per Aurelio le cose si complicheranno a causa dei dipendenti in rivolta, di un’assistente, Adele (Violante Placido), sull’orlo di una crisi di nervi e dei suoi battibecchi con Serena e Giorgio, che tramuteranno la cerimonia in un matrimonio da incubo.

Andrea Zalone, autore televisivo e storica spalla comica di Maurizio Crozza, dirige "Il giorno più bello", suo primo lungometraggio, adattando la sceneggiatura del film francese “C’est la vie – Prendila come viene” di E. Toledano e O. Nakache insieme a Fabio Bonifacci, autore di molte commedie brillanti da “Metti la nonna in freezer” a “Benvenuto Presidente!”.

La storia ha diverse differenze rispetto all’originale, come alcuni rapporti personali tra i protagonisti e il fatto che la vicenda si svolga dopo i numerosi lockdown che hanno sicuramente messo per tanto tempo in ginocchio il business di eventi dal vivo e naturalmente dei matrimoni, e Aurelio è infatti una vittima di questa crisi. Aspetti sui quali si fa efficacemente ironia, come anche sulla “tortura” universalmente accettata delle spesso estenuanti feste di matrimonio: “Che palle, domani ho un matrimonio”, quante volte ci siamo trovati a pensare questa cosa, e "Il giorno più bello" concretizza questo stato d’animo tra sposi megalomani, spose incerte, familiari opprimenti, imprevisti gastronomici, animazioni imbarazzanti.

Il film ha un buon ritmo e sono molte le situazioni esilaranti coadiuvate in particolar modo da alcuni degli interpreti come la consolidata coppia comica Luca e Paolo, Fiammetta Cicogna e il sempre in parte Carlo Buccirosso, mentre altri personaggi risultano poco caratterizzati. "Il giorno più bello" rimane comunque godibile e fa ben sperare in un futuro roseo per Andrea Zalone nella commedia,augurandosi che il suo prossimo film sia totalmente frutto della fantasia dell'autore e non l'ennesimo remake di un film francese di successo.

09/06/2022, 09:08

Caterina Sabato