Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby
locandina di "Non abbiamo Sete di Scenografie"

Non abbiamo Sete di Scenografie


Director: Roberto Ronchi, Mara Corradi
Year of production: 2018
Durata: 60'
Tipology: documentario
Genres: arte
Country: Italia
Produzione: Immagica Film
Distributore: n.d.
Data di uscita: n.d.
Formato di proiezione: HD, colore
Titolo originale: Non abbiamo Sete di Scenografie

Storyline: La Chiesa di Riola di Vergato, in provincia di Bologna, pur essendo l’unica opera italiana di uno dei più grandi maestri del Movimento Moderno, Alvar Aalto, è rimasta quasi sconosciuta ai più per quarant’anni. E risulta inspiegabilmente poco nota anche agli addetti ai lavori. Il documentario va alla scoperta di questa preziosa opera e racconta l’interessante vicenda che portò alla sua edificazione, attraverso le ricerche di un ragazzino incuriosito dall’opera, commissionata e progettata nel 1965, ma di fatto realizzata e inaugurata solo tredici anni dopo. Il 17 giugno 1978, evento di cui quest’anno si celebra il quarantennale. Tante le testimonianze fra architetti, protagonisti e riolesi che ricuciono la storia avviata dal Cardinale Giacomo Lercaro che individuò nel linguaggio dell’architettura del Maestro finlandese la capacità di farsi interprete dei nuovi orientamenti spaziali indicati dal Concilio Vaticano II, premettendo che: “Non abbiamo sete di scenografie”.

Sito Web: https://www.facebook.com/AlvarAaltoRiola

Ambientazione: Chiesa di Riola di Vergato (BO)

"Non abbiamo Sete di Scenografie" è stato sostenuto da:
Cineteca Comunale di Bologna
Città Metropolitana di Bologna


Video


Foto

Notizie