I Viaggi Di Roby
Mino Freda

01/05/1963
Roma, Italia

Altro


Mino Freda


Filmografia dal 2000:
2019 » doc Ciao Anita: musiche
2019 » doc La Magia dei Cristall: musiche
2009 » Totem Blue: musiche
2007 » Il Punto Rosso: musiche
2006 » Le Rose del Deserto: musiche

Biografia:
Dopo gli studi accademici musicali e universitari e una lunga esperienza decennale in orchestre sinfoniche e liriche, con cui ha compiuto tournèe in Italia e all’estero (Tunisia, Giordania, Emirati Arabi, Grecia, Corea del Sud), si è dedicato prevalentemente all’attività di compositore, il più delle volte operando nell’ambito delle arti visuali. Un’attenzione - questa per il settore del "visivo" - che gli deriva essenzialmente dai suoi interessi di storico dell’arte e in particolare dalle ricerche che da alcuni anni conduce attorno al concetto d'interazione tra musica e arte.
Ha composto musiche per programmi radiofonici tra cui "L’Occhio Magico" (RAI Radio Tre) dedicato all’artista tedesco Anselm Kiefer (Für Kiefered. Isma publishing, Roma 1999). Ha scritto per riviste specializzate di musica contemporanea (Konsequenz, Liquori editore) e pubblicato musiche pianistiche per l’ed.mus. Domani Musica. Ha realizzato musiche per le rassegne d’arte contemporanea "Nottefonda", tenutasi a Roma nella primavera 2000 e curata dal critico d'arte Angelo Capasso e la mostra Sociale digitale (Roma 2005) curata dall'ass. Merzbau. Autore di quattro produzioni discografiche di cui l'ultima, Mixuts (Delta Italiana - CNI Compagnia Nuove Indye 2005) fa parte della colonna sonora del film di Marco Carlucci “Il Punto Rosso” (presentato fuori concorso alla 63° Mostra del Cinema di Venezia 2006).
Da tempo è interessato alla musica elettronica e al trattamento delle fonti sonore. In seguito a questo interesse ha lavorato alla realizzazione d’installazioni sonore con alcuni dei più autorevoli centri italiani di musica elettronica come l’Istituto Gramma de L’Aquila e il CRM di Roma.
Coerente con il suo interesse multidisciplinare è anche insegnante abilitato di storia dell’arte. In passato ha collaborato a importanti mostre con GCAM attuale Macro (Tribù dell'arte, New York Stories, Mario Schifano, La collezione Marzona, Forma 1), ha scritto di arte contemporanea per la rivista TimeOut Roma, intervenuto a presentazioni di libri e a conferenze, tra cui quelle sulle arti digitali a MìArt 2004. Ha realizzato alcuni video (di cui tre realizzati per Mixtus) e nel maggio 2006 ha ideato e curato l’evento cinematografico dedicato al regista polacco K. Kieslowski in occasione del decennale della morte (Omaggio a Kieslowski 2006).
Nel 2006 realizza le musiche sul film muto "The Cat and Canary" (Usa, 1927) del regista Paul Leni. Ne nasce un'opera multimediale in due atti che si compone di cinema, musica e danza. Unica nel suo genere, l’opera inizialmente uscita con il titolo Spettri e successivamente diffusa come "Silent (movie) Ghost", contiene al suo interno tre intermezzi video, realizzati appositamente dal compositore, mentre le coreografie sono firmate da Diana Damiani per il suo corpo di ballo.
Sempre nel 2006 firma insieme a Paolo Dossena, General Manager della CNI e suo attuale editore, le musiche dell'ultimo film di Mario Monicelli "Le Rose del deserto" (ed. FreeLife Company srl.)
Attualmente è titolare della cattedra di storia della musica al corso di sound design presso lo IED (Istituto Europeo del Design) di Roma ed è anche impegnato presso la Discoteca di Stato al primo progetto sistematico di digitalizzazione di archivio sonoro in Italia.
Vive e lavora nei pressi di Roma.
(ultima modifica: 04/06/2007)

Sito Web: http://www.minofreda.it

Note:
Musicista, compositore e storico dell’arte.

Premi e nomination