OFF - Ortigia Film festival
I viaggi di Roby
Francesco

05/01/1970
Perugia, Italia

Altro


Francesco "Bolo" Rossini


Filmografia dal 2000:
2012 » Dracula 3D: attore (Delbruck)
2012 » L'Isola dell'Angelo Caduto: attore
2011 » Pandemia: attore
2011 » doc Shakespeare in Habana: aiuto regista
2010 » Figli delle Stelle: attore (Ivo)
2009 » La Cosa Giusta: attore (Francesco Serra)
2008 » Tutti Intorno a Linda: attore (Il Regista)
2001 » I Cavalieri Che Fecero L'impresa: attore

Biografia:
Francesco Rossini, detto Bolo, frequenta i corsi del C.U.T. di Perugia, legato al Teatro Stabile dell'Umbria, negli anni '86 e 87' e successivamente Ŕ tra i fondatori del gruppo teatrale Area Piccola, con il quale vince il premio teatrale SCENARIO promosso dall' E.T.I. nel 1991 con lo spettacolo "Degli Eroici". Con lo stesso gruppo scrive, dirige e recita in "Rudimenti di calcio a 5", "Con l'anima negli occhi", "In Etere" e " Amleto - I tragici della cittÓ" nel ruolo di Amleto. Nei primi anni novanta lavora a Milano, al Piccolo Teatro, al fianco di Paolo Rossi, Cochi Ponzoni e Toni Bertorelli nella Compagnia Les Italiens, diretta da Giampiero Solari, nello spettacolo "Jubilaeum" di George Tabori, dove interpreta il ruolo di Jurgen il giovane naziskin protagonista della commedia. Con Solari sarÓ ancora il protagonista di "Caccia ai Topi" di Peter Turrini e interpreterÓ la Morte nel "Brancaleone", prodotto dallo Stabile delle Marche, a fianco di Massimo Venturiello. Verso la metÓ degli anni novanta lavora con Luca Ronconi in "Memorie di una cameriera", scritto da Dacia Maraini, al fianco di Annamaria Guarnieri. L'esperienza con Ronconi si ripeterÓ durante l'allestimento dei cinque spettacoli per i Giochi Olimpici Invernali di Torino del 2006, dove sarÓ tra i protagonisti di "Atti di Guerra" di Edward Bond e "Troilo e Cressida" (dove subentra in sostituzione del protagonista Riccardo Bini nel ruolo di Tersite). A cavallo tra gli anni novanta e duemila, lavora in diverse produzioni del Teatro dell'Elfo di Milano, diretto da Elio De Capitani e Ferdinando Bruni: Ŕ Arlecchino nella ripresa de "I due gemelli veneziani" di Goldoni, Mortimer nella ripresa di "Edoardo II" di Marlowe, Pa' in "East" di Steven Berkoff (ruolo che gli vale alcune segnalazioni al premio Ubu), Silva Vacarro in "Baby Doll" di Tennessee Williams e Lancillotto nel "Mercante di Venezia" di Shakespeare. Nell'anno del giubileo Ŕ inoltre Woyzek nell'omonimo spettacolo diretto da Sergio Tramonti e prodotto dal Teatro Stabile di Roma diretto all'epoca da Mario Martone. In quello stesso periodo inizia una lunga collaborazione con l'autore e attore David Riondino che lo vede protagonista dello spettacolo "Il trombettiere" scritto dallo stesso comico toscano e che ancora Ŕ saltuariamente in scena nei palcoscenici italiani. A metÓ degli anni duemila, per circa cinque anni, lavora a Torino per le produzioni del Teatro Stabile della stessa cittÓ, con le regie di Paola Rota e Walter Le Moli (East, Tracce di Anne, Prima/Dopo, Antigone). Attualmente vive e lavora a Spoleto dove, con il celebre scrittore e sceneggiatore americano Israel Horovitz (Fragole e Sangue, The Line), il regista Andrea Paciotto e altri attori di profilo nazionale, ha fondato una compagnia di repertorio di testi dello stesso autore che ha giÓ messo in scena "Trilogia Horovitz" (L'indiano vuole il bronx - Beirut Rock e Effetto Muro) e che ha presentato nell'agosto del 2010 "Suite Horovitz" al Festival del Teatro al Borgo di Caserta. Nel 2009, con la sua prima vecchia compagnia, Area Piccola, festeggia il ventennale di attivitÓ con lo spettacolo "Divini Esseri di Basso Profilo".
Nel cinema ha lavorato nel 1988, giovanissimo, nel film "Francesco" di Liliana Cavani con MIckey Rourke e successivamente in numerose produzioni italiane e internazionali tra le quali "Maestro" di Marionne Hansel, al fianco di Malcom McDowell, "I cavalieri che fecero l'impresa" di Pupi Avati, "La cosa giusta" (dove interpreta l'agente in borghese Francesco Serra, collega del protagonista Paolo Briguglia) di Marco Campogiani, "Tutto intorno a Linda" di M. Sgambelloni dove interpreta "il Regista", il recente "Pandemia" di L.Fiorentini con Hanna Shygulla, e altri film fino all'ultimo "Figli delle Stelle" di Lucio Pellegrini con Pierfrancesco Favino e Giuseppe Battiston, nel ruolo di Ivo, il montanaro che si unisce alla banda dei sequestratori.
Nel 2007 Ŕ tra i protagonisti di "La figlia di Elisa - Ritorno a Rivombrosa" regia di Stefano Alleva, terza parte del popolarissimo sequel "Elisa di Rivombrosa", con il ruolo di Saval, il violento sergente dell'armata napoleonica che occupa l'Italia. E' presente inoltre, col ruolo di protagonista di puntata, in numerose serie televisive italiane di fiction quali: La Squadra, Suor Jo, R.I.S., Nebbie e delitti, il commissario Rex, Terapia d'urgenza. In televisione partecipa anche, con ruoli di rilievo, a diversi film come "La luna rubata" (1992) di Gianfranco Albano, "La Tenda Nera" (1993) di L.Mannuzzi o "Lo smemorato di Collegno" (2009) di Maurizio Zaccaro dove interpreta il Maresciallo Pautasso. Lavora inoltre in trasmissioni di varietÓ quali "SuperCiro", in qualitÓ di coautore e spalla del comico Adolfo Margiotta.
Di recente Ŕ andato in onda su Rai3 nella serie "La Nuova Squadra III - Spaccanapoli" nel ruolo di Stefano Pardi e su Rai1, nel ruolo di Bonetto, in " La donna della Domenica" per la regia di Giulio Base, remake del celebre film ispirato dall'omonimo romanzo di Fruttero e Lucentini.
Ha appena iniziato le riprese del biopic sulla vita di Walter Chiari diretto da Enzo Monteleone per Rai1, sarÓ quindi nel "Dracula" di Dario Argento e ne "L'Isola dell'Angelo Caduto", debutto alla regia di Carlo Lucarelli.
(ultima modifica: 24/05/2011)

Sito Web: http://www.bolorossini.net

Premi e nomination