I Viaggi Di Roby
Fabrizio Bellomo

00/00/1982
Bari, Italia

Fabrizio Bellomo


Filmografia dal 2000:
in produzione » doc Anna Hoxha: regia, soggetto, sceneggiatura
2021 » doc Commedia all'Italiana: regia, partecipazione, soggetto, sceneggiatura, montaggio, suono (Montaggio), produttore, Riprese audio-video
2021 » doc Vernissage: regia, soggetto
2020 » doc Film: regia, partecipazione, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, produttore, Camera
2018 » doc E per te Canterò Tutta la Vita: regia, partecipazione, soggetto, sceneggiatura
2014 » doc L'Albero di Trasmissione: regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia, produttore
2011 » doc 32 Dicembre: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, suono, produttore
2011 » doc La Guerra delle Sgagliozze: regia, soggetto, sceneggiatura, montaggio, fotografia, suono, produttore

Biografia:
Ha esposto in Italia e all’estero, in mostre personali e collettive, attraverso progetti pubblici o editoriali e festival cinematografci. Ha preso parte al 38° Torino Film Festival e al Padiglione Italiano della 16° Biennale di Architettura di Venezia, collaborato con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, La Repubblica, con il MuFoCo (Museo di Fotografa Contemporanea) e con ICCD (l’Istituto Centrale per la Catalogazione e la Documentazione di Roma). Ha esposto i suoi lavori al MACRO di Roma, alla Triennale di Milano, al KCB di Belgrado, alla Fundaciò Enric Miralles di Barcellona, alla Galeria Fab di Tirana, all’IIC di Tokyo, ad Unseen Amsterdam e presentato gli stessi in progetti del Fotomuseum di Winterthur e di Villa Romana a Firenze. Il suo primo flm “L’Albero di Trasmissione”, è stato presentato al Festival dei Popoli di Firenze nel 2014. I suoi video brevi (“32 dicembre”, “La guerra delle sgagliozze” e “Litoranea San Giorgio-Torre a Mare”) sono stati presentati sotto il nome di “Portrait of Bari” al 34e Cinemed – Festival du Cinéma Meditérranéen de Montpellier. Ha pubblicato libri d’artista e saggi per Postmedia Books, Milano; Centro Di, Firenze e Quinlan edizioni, San Severino Marche. Alcune sue opere sono parte di saggi internazionali, come: The Body of Solidarity: Heritage, Memory, and Materiality in Post-Industrial Italy in Comparative Studies in Society and History, Cambridge University Press – Cambridge (2017) e Luogo e identità nella fotografa italiana contemporanea, Einaudi, Torino (2013). Ha curato diverse rassegne video per varie istituzioni (“Prosecco e pop corn” Apulia Film Commission Bari e “Chi è veloce si fa male” Fondazione Giangiacomo Feltrinelli Milano). Ha vinto numerosi premi fra cui: l’Italian Council 10, il premio Inside Art al Talent Prize e il primo premio al 39° Bellaria Film Festival con il flm “Vernissage”. Il suo lavoro fa parte di collezioni pubbliche e private fra cui: MuFoCo Milano, ICCD Roma, Simmons & Simmons Art Collection London/Milano, NCTM e l’arte Milano
(ultima modifica: 10/11/2021)