CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

Cast

Con:
PierGianni Ciravegna (Cesare Lombroso)
Patrizio Divietri (Cesare Lombroso Giovane)
Giovanni Scarpa (Cesare Lombroso Bambino)
Andrea Migliardi (Venditore Libri)
Giulia Lantelme (Eloisa Della Zara)
Aurora Marras (bambina)
Franco Abba (Strangolatore)

Soggetto:
Alessandro Rocca
Gianluca De Angelis

Sceneggiatura:
Alessandro Rocca
Gianluca De Angelis

Costumi:
Maria Raviola

Scenografia:
Dario Favatà

Fotografia:
Fabio Catalano

Camera:
Andrea Migliardi

Camera:
Davide Valle

Steadycam:
Giulio Milone

Trucco:
Federica Oddo

Voce narrante:
Daniele Milani

Voce di Cesare Lombroso:
Mario Brusa

Produttore esecutivo Explora:
Cristiana Felli

Direttore di Produzione Explora:
Andrea Monguzzi

Supervisione Explora:
Antonio Sellitto

Produttore esecutivo Tekla film:
Gianluca De Angelis

Direttore di produzione:
Mimmo Latanza

Amministratore:
Gianluca Orru'

Responsabile di produzione:
Elisabeth Armand

Segretaria di produzione:
Ilaria Gaspari

Cesare Lombroso - Il lato oscuro


Director: Alessandro Rocca, Gianluca De Angelis
Year of production: 2014
Durata: n.d.
Tipology: documentario
Genres: biografico/docufiction/storico
Country: Italia
Produzione: Tekla Television
Distributore: n.d.
Data di uscita:
Titolo originale: Cesare Lombroso - Il lato oscuro

Storyline: Con alcune brevi ricostruzioni di docu-fiction e attraverso i moltissimi documenti e reperti messi a disposizione dal Museo di Antropologia Criminale “Cesare Lombroso” di Torino, ripercorriamo alcuni momenti della vita dello scienziato che ancora oggi suscita polemiche e accese discussioni. Ma chi era Cesare Lombroso? Il montaggio veloce di immagini, reperti d’epoca e documenti consente, attraverso una voce fuori campo, di scoprire che Lombroso in vita fu una vera e propria icona, rivaleggiando in popolarità con molti celebri personaggi del suo tempo. La morte però portò l’oscurità sulla sua figura e sulle sue idee. L’analisi del periodo storico in cui visse resta fondamentale per capire come fu possibile elaborare teorie che, oggi, appaiono scandalose, pervase di razzismo e in alcuni casi paradossali. Operò a Torino, nel periodo post-unitario, in cui erano in atto profondi conflitti sociali, economici e culturali fucina di una crescente criminalità. In questo contesto la delinquenza è percepita nella stessa misura in cui oggi percepiamo il terrorismo: un fenomeno nascosto. Un’immersione nel lato più oscuro dell’uomo.

Video


Foto