CINECITTÀ SI MOSTRA
I Viaggi Di Roby

"Langhe Doc" vince la sezione documentari del Valsusa Filmfest 2011


"Langhe Doc. Storie di eretici nell'Italia dei capannoni" di Paolo Casalis ha vinto la sezione documentari del Valsusa Filmfest 2011.

Motivazione del premio: Perché è un ritorno alle origini che dimostra coraggio, fantasia e forza andando controcorrente e contrapponendosi a quanti, in nome di un falso progresso, continuano a sbagliare strada.

Menzione a "Under Construction" di Maurizio Bongiovanni e Fabio Valle.

Motivazione della Menzione: Una visione della politica in funzione del bene comune che ci auguriamo porti a reinventare un nuovo modo di amministrare il territorio.

La sezione memoria storica era già stata vinta da "Democrazia sconfinata", mentre il concorso Le Alpi ha visto il successo di "Sono gli uomini che rendono le terre vive e care" di Fredo Valla.

Motivazione del Premio: un ascensore occidentale in forma orientale,dove la montagna esalta la spiritualità. Apprezzabile la scelta del bianco e nero.

Il secondo premio è andato a "Il morso della montagna", "originale racconto che riesce a stupire lo spettatore con una ricostruzione verosimile tale da far riflettere su svariate tesi antropologiche", e terzo a "La natura del paesaggio tra riserva di Ghiffa e lago maggiore".

Tra i corti vince lo spagnolo "El Mueble de las fotos"di Giovanni Maccelli, davanti a "Deu ci sta" di Gian Luigi Tarditi e a "Il Pomodoro" di Alessio Angelico.

02/05/2011, 15:57

Carlo Griseri