Festival del Cinema Città di Spello
I Viaggi Di Roby

SALINA DOCFEST 2011: premi e riconoscimenti ai migliori


Il Premio Tasca d’Almerita per il migliore film a "Tahrir" di Stefano Savona e "Women of Hamas" di Suha Arraf. Il Concorso ITALIA.DOC è stato vinto da "Altra Europa" di Rossella Schillaci ed "Heroes and Heroines – A day in Kathmandu" di Danilo Monte e Filippo Papini.


SALINA DOCFEST 2011: premi e riconoscimenti ai migliori
Una foto dal film "Tahrir"
E' terminata con l'assegnazione dei premi la quinta edizione del SalinaDocfest, festival del documentario narrativo diretto da Giovanna Taviani. La giuria del Concorso Internazionale "Confini e Orizzonti", presieduta da Riccardo Tozzi, ha assegnato il Premio Tasca d'Almerita a due film: "Tahrir" di "Stefano Savona" e "Women of Hamas" di Suha Arraf. Inoltre, ha attribuito una Menzione Speciale al film "Le Ciel en Bataile" di Rachid B.

Un pari merito anche nel Concorso ITALIA.DOC. La giuria popolare coordinata dal regista Marcello Sannino, ha premiato "Altra Europa" di Rossella Schillaci ed "Heroes and Heroines – A Day in Kathmandu" di Danilo Monte e Filippo Papini.

Di seguito tutti i premi e le motivazioni:

Premio Tasca d’Almerita al Miglior Film del Concorso Internazionale Documentari
Tahrir di Stefano Savona (Francia, Italia 2011)
Motivazione: Per la qualità interiore dello sguardo, per aver intuito l’urgenza del momento e avercela restituita attraverso un corpo a corpo con la realtà che non può lasciarci indifferenti.
Women of Hamas di Suha Arraf di Suha Arraf (Nashot Ha’Chamas Israele, Palestina, Germania, 2010)
Motivazione: Per la volontà, il coraggio e la capacità di guardare in faccia una realtà terribile, seguendo sempre il filo dell’umanità.

Menzione Speciale
Le Ciel en Bataille
di Rachid B. (Wild Sky - Francia, Svizzera 2011).
Motivazione: Per la capacità di rendere universale la storia autobiografica del regista attraverso l’uso poetico ed evocativo delle immagini.

Premio del Pubblico
My Name is Ahlam di Rima Essa (Esmi Ahlam – Palestina, 2010)

Premio ITALIA.DOC
Altra Europa di Rossella Schillaci (Italia, 2011)
Motivazione: Per lo sguardo lucido e sincero del racconto, per un approccio visivo mai invadente del vissuto quotidiano di chi non ha nulla se non sé stesso e di chi spontaneamente cerca di supplire ad uno Stato assente.
Heroes and Heroines – A day in Kathmandu di Danilo Monte e Filippo Papini (Italia, 2011).
Motivazione: Per la capacità non comune di aver saputo sviscerare le privazioni e le umiliazioni che tanti esseri umani sono costretti a subire, sotto l’indifferenza di chi invece dovrebbe garantire loro i diritti e, nonostante ciò, riuscendo ad esaltarne la profonda dignità.

26/09/2011, 08:37

Stefano Amadio