I viaggi di Roby
Nuovo Cinema Aquila

Note di regia del documentario "Il Volto della Medusa"


Note di regia del documentario
Entrare in un carcere non mai indolore, anche se il penitenziario di Porto Azzurro non certo dei peggiori, anzi.
E quello che ti lascia dentro il carcere in s stesso, quando credi di aver superato la prova dellimpatto con la reclusione e con le sbarre, che ti fa capire che la punizione pi dolorosa da sopportare proprio la privazione della libert in una condizione coatta.
Osservando tutti quelli che nel carcere ci lavorano, mi domandavo come riuscissero ad aggiustarsi dentro la contraddizione di quel luogo; come potevano conciliare e convivere con il rumore dei chiavistelli e lo splendore del mare fuori, a Porto Azzurro, dove tutto lhabitat fa pensare alla libert.
Per la societ sono lavoratori invisibili, nessuno sa veramente in cosa consista il loro lavoro e quali siano le loro responsabilit. Non stato necessario fare domande esplicite, bastato osservarli ed ascoltarli: quello che si portano dentro, li fa diversi.

Donata Gallo

02/11/2011, 17:31