I Viaggi Di Roby

Meno di un mese al via di Da Sodoma a Hollywood 2013


Meno di un mese al via di Da Sodoma a Hollywood 2013
Le lesbiche non esistono
Sono circa 120 i film presentati alla 28a edizione del Torino GLBT Film Festival - Da Sodoma a Hollywood, in rappresentanza di 34 nazioni. A fare la parte del leone, anche quest'anno, sono gli Stati Uniti con 36 film, sparsi nelle varie sezioni. Poi, Israele 6 titoli, Canada 5 e Australia 4. Dall'America Latina ne arrivano ben 20.

Tra gli europei: l'Italia propone 20 opere, alcune delle quali inserite in un Focus dedicato ai film nazionali: Chilometro zero. 14 titoli provengono dalla Spagna e 11 dalla Francia, poi ci sono Germania, Danimarca, Belgio, Olanda, Inghilterra, Polonia e Croazia. È importante segnalare i film provenienti da paesi come Iran, Libano, Marocco, Pakistan e Taiwan.

Nel Concorso lungometraggi vi saranno l'anteprima internazionale dell'australiano Monster Pies di Lee Galea, una sorta di Romeo e Giulietta in versione gay, e quella del messicano Todo mundo tiene a alguien menos yodi Raul Fuentes.

Nel Concorso documentari sono da segnalare Paul Bowles: The Cage Door is Always Ope di Daniel Young, un toccante lavoro su Paul Bowles, il padre della "beat generation" e Codebreaker di Clare Beavan e Nic Stacey, un ritratto di Alan Turing considerato il pioniere dell'intelligenza artificiale e dell'informatica. In pochi sanno che era gay.

Alcuni dettagli sul programma Chilometro Zero: Paolo Ferrarini sarà a Torino con ben quattro cortometraggi, tutti del 2012, Decadent Muse, Gravità, Pensieri di un ateo morente e To Remain Young nei quali esplora, ancora una volta, i temi dell’omosessualità, dell’introspezione e delle difficoltà esistenziali con piccoli cortometraggi di grande effetto.

Sarà al festival anche il documentario di Laura Landi e Giovanna Selis, "Le lesbiche non esistono", un susseguirsi di voci e testimonianze al femminile, raccolte dalle giovani registe che testimoniano l’esistenza di un diffus o atteggiamento “negazionista” che tende a ignorare l’L World, condannandolo all’invisibilità.

Appuntamento a Torino dal 19 al 25 aprile.

22/03/2013, 09:00

Carlo Griseri