I Viaggi Di Roby

VIAGGETTO NELLA PIANURA - Un'opera zavattiniana


VIAGGETTO NELLA PIANURA - Un'opera zavattiniana
Ivano Marescotti munito di zainetto, tablet e tanti libri ci accompagna nella bassa emilianoromagnola dove si respira unaria surreale, lunare, zavattiniana.

C un po di Ghirri, un po di Celati e un po di Guccini in "Viaggetto nella Pianura" di Francesco Conversano e Nene Grignaffini, curioso racconto di personaggi legati allimmaginario di Fellini, Tonino Guerra e Ligabue, grandi emiliani, artisti influenzati dal paesaggio e da una specie di saudade dove tutto sa di rag.

Il documentario stato girato poco prima del terremoto del maggio 2012 e attraversa quasi tutte le province dellEmilia-Romagna utilizzando quasi tutti i mezzi di trasporto disponibili, piedi, treno, barche e bicicletta.

C lelogio della lentezza di una regione "slow" che ha eletto la bicicletta come mezzo principale per lo spostamento dei cittadini. Dala Ferrara di Antonioni e di "Deserto Rosso" ai narratori delle pianure di Cavazzoni, dagli immaginari della Ferrari a Maranello alla Bologna della musica e della poesia nelle osterie con Mingardi. Viene voglia di vistarla tutta questa regione, divisa da dialetti e da usanze e da quel trattino tra le due parole, che sembra confine, muro, ma in realt diventa gioco e scherzo da campanile.

Oltre a Marescotti , c spazio anche per Luciano Ligabue, vero e proprio cantore dei personaggi delle pianure, tra il Bar Mario e Certe Notti di Correggio. Il documentario passa un po troppo velocemente su Fellini e Tonino Guerra anche se il momento su Rimini riesce a ben rievocare le atmosfere felliniane.

Il viaggio di Marescotti interessante ma confusionario nella struttura del racconto, procedendo a balzi, con accelerazioni e ritorni, quasi si voglia far rientrare in un'ora e quaranta di film tutto il territorio, creando per un effetto a volte controproducente.

Il documentario di Conversano e Grignaffini funziona ottimamente come carrellata sui gioielli e i geni della regione, ma non si prende il tempo sufficiente per entrare nel dettaglio delle storie e per approfondirle.

02/06/2013, 20:15

Duccio Ricciardelli